Giovanni Landi trionfa a Las Vegas

Landi è membro dell'associazione Mani d'Oro di Acerra

Giovanni Landi si è aggiudicato la vittoria nella 33° edizione di Pizza Expo, nella categoria PIZZA NAPOLETANA.
Una cottura uniforme e perfetta, frutto del sapiente metodo di stesura della pizza, hanno convinto i giurati a premiare la sua realizzazione. A fare la differenza la decisione di Giovanni Landi di staccarsi dal trend che vuole cornicioni altissimi.

La scelta del pizzaiolo partenopeo di portare avanti con successo la tradizione della vera pizza napoletana è risultata vincente

Il trofeo assegnato a Giovanni Landi, che fa il paio con la vittoria ottenuta da Nino Pannella nella precedente edizione, conferma il successo dell'Associazione Mani d'Oro di Attilio Albachiara di Acerra, di cui entrambi fanno parte.

 

Pizzaiolo di altissimo livello, pluripremiato e infine campione del mondo a Las Vegas, Giovanni Landi nonostante tutto rimane con i piedi per terra e pur avendo molto da insegnare continua a studiare per migliorarsi. Sarà forse per questo che ogni sua creazione diventa un capolavoro del gusto e della vista.

Giovani Landi ama la pizza e non si limita a impastare ma sperimenta sempre nuove ricette e nuove tecniche in un sapiente alternarsi di tradizione e innovazione. È un perfezionista e un innovatore e lo si vede ogni volta che sforna.

Che siano tradizionali, dessert o artistiche le sue pizze sono belle da vedere, colorate, simmetriche e racchiudono un equilibrio di gusto unico “mi diverto a inventare nuovi impasti e nuovi topping” dice “e non mi sento mai abbastanza pronto. Studio e sperimento in continuazione.

"Voglio realizzare sempre qualcosa di nuovo mantenendo però i legami con il gusto e il rispetto della tradizione".

Giovanni Landi ama confrontarsi ed è pronto a qualsiasi sfida, infatti lo ritroveremo tra le fila dei pizzaioli in gara al Campionato Mondiale della Pizza di Parma a maggio “Ogni gara è un prezioso momento di incontro tra colleghi".

Si apprende e si insegna, ci si scambiano consigli e segreti, i non addetti ai lavori invece possono gustare le pizze del campione a Cavallino Treporti, nel ristorante pizzeria Vanin fino ad ottobre.