Utilità corsi pizzaiolo

4 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Offline
Iscritto: 11/10/2017
Utilità corsi pizzaiolo

Salve a tutti,sono nuovo sul sito e volevo sapere essendo alle prime armi se questi corsi sono DAVVERO utili o no visto che io non ho mai fatto questo lavoro, ma mi piacerebbe imparare e ho visto un corso di accademia pizzaioli 40 ore intorno ai 1000 euro...ora mi chiedo:sono inutili o alla fine davvero imparano qualcosa?Io ripeto, non ho esperienza assolutamente in questo campo e voglio imparare perché mi piace, ma girando per pizzerie nessuno mi prende anche come stagista..niente,quindi voi cosa mi consigliate un corso oppure insistere ancora a cercare qualcuno che mi faccia fare la famosa gavetta? dicono che questo corso rilascia certificazioni internazionali ma 40 ore mi sembrano pochine..cosa ne pensate? vorrei consigli(magari) da chi ha fatto corsi o questo corso e ne sà più di me che non mi sono mai messo davanti un forno.

Marana Forni
Offline
Iscritto: 11/10/2017
corso

Ciao! anche io me lo chiedo! seguo per la risposta;

nelle mie zone ho trovato corsi da 200 euro dove ti insegnano soltanto mentre altri corsi sui 1000 euro dove ti insegnano e ti danno però anche diplomi e robe 

anche io sono in dubbio per le sole 40 ore e per il prezzo alto

Offline
Iscritto: 11/10/2017
utilità

Io ho trovato un corso base accademia pizzaioli 35 pratica+5 teoria,mi sembrano pochine e poi costa sui 1000-1100 euro....anche tu non hai mai messo mai piede davanti un forno? Io devo partire da 0,ero operaio ho lasciato il lavoro e ore voglio buttarmi in questo nuovo "mondo" perché mi piace molto.Il fatto è questo:non voglio buttare 1000 euro per un inutile attestato, in quel corso ho visto che danno 2 certificazioni internazionali e un attestato di qualifica a livello europeo,ma sarà vero?......

SIMONE V

Offline
Iscritto: 08/03/2010
i corsi

I corsi servono per darti una base teorica (ed in questo caso 40 ore sarebbero anche poche). E' fondamentale conoscere le proprietà della farina, i vari tipi di impasti eccetera. Ma come in tutte le cose è la gavetta che forma il pizzaiolo. Ciò che invece non vi deve ingannare sono i "diplomi" o certificati che vi dovrebbero rilasciare. Un ristoratore vi assumerà guardandovi stendere la prima pizza e non sulla base di questi fantomatici pezzi di carta. Non esistono i "CERTIFICATI INTERNAZIONALI"; sono solo chiacchiere che servono a raggirare gli sprovveduti. Un attestato di frequenza riferito ad un corso già avrebbe più senso, ma questa cosa dei certificati internazionali o di un attestato di qualifica a livello europeo è una panzana da dare agli inesperti e creduloni per spillare qualche soldo in più. Chi ve l'ha data a bere? In Europa è già difficile farsi riconoscere una vera Laurea conseguita in qualche Università statale italiana, figuriamoci un pezzo di pseudopergamena dove si certifica che Pinco Pallino, dopo aver frequentato un corso di 40 ore, è dunque un pizzaiolo garantito!!!!!