PIZZA EVOLUTION........l'evoluzione del mio concetto di pizza!!!!

Sono trascorsi parecchi anni...........8 o 9 mi sa, qui io ho iniziato i miei primi passi e "vagiti" nell'arte bianca, del "pizzetaro domestico" (senza pretese, con umiltà, come è giusto che sia, ma con tanta voglia di imparare di provare, sperimentare e crescere) qui trovai i miei primi maestri (ricordo Pixior ed altri) più esperti, con i quali ho appreso tanti piccoli segreti e tecniche. Oggi non mi ritengo di certo arrivato (per andare dove?) e comunque il bello di quest'arte è che sono talmente tante le varianti, variabili, tecniche personali etc, che non si finisce mai di apprendere, imparare, trovare nuovi stimoli per sperimentare. Il mio concetto di pizza oggi è notevolmente cambiato, si sarà anche dovuto alle nuove tendenze, modi di mangiare (ci si preoccupa di più del mangiare sano), ma comunque sento di condividere questa interpretazione, che sostanzialmente e in sintesi è questa: Lievito madre solido o liquido (sono ormai 4 anni che curo con amore il mio lievito "Dorino"), utilizzo di farine tipo 1 e integrali macinate a pietra (è inequivocabile che gusto e profumi sono ineguagliabili), impasti indiretti principalmente con tecniche del freddo, talovolta preimpasti con biga o con poolisch, cotture a non eccessive temperature (max 280°C), onde evitare carbonizzazioni ma solo dorature, ricerca della qualità dei prodotti locali e stagionali del mio territorio e non per ultimo considerate che sono veronese e che quindi risiedo nella patria di due grandi maestri, guru, pizza ricercatori (chiamateli come volete) che sono Simone Padoan e Renato Bosco, con I Tigli e Saporè!!!!! A voi il giudizio e a me un cordiale saluto, rientrando in questo gruppo di PIZZA.IN!!!

Offline
Iscritto: 05/01/2017
Che spettacolo !!

Incredibile sono bellissime complimenti, ma la fantasia dei condimenti è veramente stupefacente, grandeeee !!! Postaci qualche ricetta pleaseeee!!

Saluti

Stefino