stesso impasto impastatrice diversa

8 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Offline
Iscritto: 08/02/2013
stesso impasto impastatrice diversa

Ciao a tutti sono nuovo del forum ma vi leggo spesso, comlimenti a tutti voi e alle vostre creazioni.
Lavoro in una pizzeria famosa per la pizza al metro con impasto a lunga maturazione con la tecnica del freddo fatto con un impastatrice a spirale a due velocita.
Veniamo al dunque sto rilevando un attività di pizzeria e da un amico sono riuscito a fare una prova di impasto con la stessa farina di dove lavoro (5 stagini oro)idratazione simile circa il 70%, procedimento simile ma con un impastatrice a braccia tuffanti a una velocità.Ho provato sia a 24h che 48h Il risultato come prima prova è stato a dir poco strabiliante: è risultato un impasto molto alto e alveolato alla grande dopo cottura, soffice e croccante. il problema è che è venuto parecchio lento e lievitando si allargava parecchio e si gonfiava poco, mentre l' impasto che uso al lavoro ha una resistenza e un elasticita maggiore come se avesse una maglia glutinica piu forte. ora mi chiedo: puo questo essere dato dall' impastatrice a spirale a due velocità? Per migliorare e rafforzare l'impasto ottenuto con la tuffante puo essere utile fare l'autolisi? o dare una piega all' impasto verso circa l'8° ora in frigo. la mia indecisione sta nel fatto che nn so se comperare una tuffante o una spirale a due velocità

Ritratto di il rusticone
Offline
Iscritto: 11/04/2011
impastatrice 2 velocita a spirale
pizzasuper ha scritto:

Ciao a tutti sono nuovo del forum ma vi leggo spesso, comlimenti a tutti voi e alle vostre creazioni.
Lavoro in una pizzeria famosa per la pizza al metro con impasto a lunga maturazione con la tecnica del freddo fatto con un impastatrice a spirale a due velocita.
Veniamo al dunque sto rilevando un attività di pizzeria e da un amico sono riuscito a fare una prova di impasto con la stessa farina di dove lavoro (5 stagini oro)idratazione simile circa il 70%, procedimento simile ma con un impastatrice a braccia tuffanti a una velocità.Ho provato sia a 24h che 48h Il risultato come prima prova è stato a dir poco strabiliante: è risultato un impasto molto alto e alveolato alla grande dopo cottura, soffice e croccante. il problema è che è venuto parecchio lento e lievitando si allargava parecchio e si gonfiava poco, mentre l' impasto che uso al lavoro ha una resistenza e un elasticita maggiore come se avesse una maglia glutinica piu forte. ora mi chiedo: puo questo essere dato dall' impastatrice a spirale a due velocità? Per migliorare e rafforzare l'impasto ottenuto con la tuffante puo essere utile fare l'autolisi? o dare una piega all' impasto verso circa l'8° ora in frigo. la mia indecisione sta nel fatto che nn so se comperare una tuffante o una spirale a due velocità

x me è meglio a spirale a2 velocita incorda meglio...
TI CONSIGLIO DI ACQUISTARNE UNA DI MARCA SE DEVI FARE LA TEGLIA.
TIPO.
PIETROBERTI-SOTTORIVA-SIGMA-ESMACH-MECNOSUD

Offline
Iscritto: 05/03/2012
NON SONO UN ESPERTO DI pizza

NON SONO UN ESPERTO DI pizza al metro ne tanto meno di impastatrici a braccia tuffanti!

pero da quello che so Rustico a ragione! un'impasto ad alta idratazione com'e il tuo va incordato prima di finirlo, e questa e piu facile da ottenere con un'impastatrice a spirale 2 velocità!

quindi come ti ha consigliato Rustico...prendi la spirale...che va bene per qualsiasi tipo di pizza,e poi costa molto meno! Wink

Ritratto di neaples79
Offline
Iscritto: 26/02/2011
Ragazzi non scherzate, il

Ragazzi non scherzate, il lavoro meccanico che fa un tuffanti te lo scordi con una spirale, e poi si parla di un 70% di idro, mica di idratazioni estreme.
Semplicemente devi imparare a capire meglio il funzionamento di un sistema diverso, magari dando più tempo in fase d'impasto ecc...
Se poi si parla di risparmio all'ora la spirale non ha rivali, ovvio.

Offline
Iscritto: 19/12/2011
Non è così Carmine il lavoro

Non è così Carmine il lavoro meccanico maggiore è quello della spirale , riduce i tempi di impasto.
Ormai la braccia tuffanti è diventata obsoleta, si è sempre creduto al discorso dell'ossigenazione come fosse cosa prioritaria , in effetti la tuffanti per la sua dinamica di lavorazione dovrebbe favorire l'ossigenazione , poi invece si è visto l'utilità della spirale ci si è dimenticati anche dell'ossigenazione , xchè la spirale specialmente quella intensiva non ossigena l'impasto, ma si ottiene degli ottimi risultati.

Ritratto di neaples79
Offline
Iscritto: 26/02/2011
Lo so benissimo che il lavoro

Lo so benissimo che il lavoro meccanico della spirale è molto maggiore, forse mi sono spiegato male, e cmq sono pienamente convinto dell'importanza dell'ossigenazione.
Per me è meglio la forcella in generale, poi sono se permetti punti di vista personali.

Offline
Iscritto: 19/12/2011
Certo !!!! Ognuno si cuce la

Certo !!!! Ognuno si cuce la propria camicia addosso...

Offline
Iscritto: 08/02/2013
stesso impasto impastatrice diversa

Grazie delle risposte e dei suggerienti.Cmq sono riuscito a usare quell'impasto fino a 72 ore di maturazione anche se il meglio mi sebra che lo da a 48 ore. giovedi faro un altra prova con la tuffante provando l'autolisi,sperando di ottenere un impasto con una maglia un po piu forte.
Ho letto questo articolo di Giorilli: http://www.dolcesalatoweb.it/2011/02/i-segreti-dell%E2%80%99autolisi/ che mi sembra interessante.intanto vi posto un video di dove lavoro e della pizza al metro che facciamo: http://www.youtube.com/watch?v=Si0ks81gtj4
Sono sicuro di poterla migliorare.