Caputo classica

5 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Offline
Iscritto: 20/04/2020
Caputo classica

Salve a tutti,

 

mi presento: sono Valeria e vivo in Francia, a Tolosa. Anche qui siamo costretti a stare a casa quindi, un po' per la nostaglia per l' Italia e un po' per il tempo a disposizione ho deciso di provare a fare la pizza Smile

Ho già provato altre volte, sempre con scarso successo: la pizza mi é sempre venuto biscotattata e l' impasto molto pesante e difficile da digerire.

Ovviamente qui in Francia, la scelta delle farine é molto limitata pero' sono riuscita a trovare 1kg della farina caputo classica con W220/240 (http://www.mulinocaputo.it/farine/la-linea-cucina/classica).

Vorrei tanto riuscire ad ottenre una buona pizza, bella morbida e non biscottata!

Girovogando un po' su internet ho trovato questa ricetta:

https://www.youtube.com/watch?v=Cq90lUQUCUo

Ovviamente dovro' diminuire le dosi (ho solo 1 kg e siamo comunque in due Lol

Voi cosa ne pensate? Vi sembra una buona ricetta? Dite che é possibile fare una lievitazione più lunga o 6-8 sono il masismo visto che non é una foarina molto forte?

Vi ringrazio per l aiuto

ps ho il lievito di birra fresco e il fornetto ferrari

Offline
Iscritto: 13/04/2020
ciao

ciao

segui questa ricetta e vedrai che non te ne pentirai.io la faccio spesso ma utilizzo la caputo pizzeria che e' un po piu' forte ma dovresti riuscirci anche con la classica.

ciaooo

Offline
Iscritto: 20/04/2020
Grazie mille

Grazie mille Smile

Offline
Iscritto: 06/05/2020
metodo padella + grill

Ciao Valek88, allora hai provato a farla seguendo i consigli di Civitiello in quel video? E' venuta bene?

Ho ordinato una pietra refrattaria e voglio provare anch'io seguendo quella ricetta. Per il momento pratico il sistema della padella+grill del forno, come in quest'altro video di Civitiello

https://www.youtube.com/watch?v=SN2HkepzPhU&feature=youtu.be

Ti assicuro che viene bene, volendo ottenere la classica pizza al piatto napoletana (unica cosa che cambio è il momento in cui farcisco, cioè lo faccio dopo che ho messo la pizza sulla padella rovente)

Bruno

Offline
Iscritto: 06/05/2020
Mi presento

Approfitto e mi presento...

Mi chiamo Bruno e sono un assoluto neofita. Mai fatto una pizza a casa come si deve fino ad un mese fa, poi quasi per gioco ho provato ed è stato un crescendo di passione. Sono stato a Napoli un paio d'anni fa ed ho fatto il giro di alcune pizzerie famose e non. E li mi sono accorto cos'è la vera pizza margherita napoletana, tanto che, appunto, voglio provare a prepararla a casa. 

Diciamo che sto imparando, leggendo moltissime discussioni di questo bel forum. All'inizio sono rimasto spaventato dalle differenze che ci sono fra le varie ricette, poi ho capito che ciò dipende sia dalla tipologia, quantità e qualità degli ingredienti, ma anche dalle abitudini dei vari pizzaioli/appassionati, ognuno con il suo modo di fare la pizza. Poi ho l'impressione che alcune accortezze non sono così importanti come si crede, per altre invece no, sono determinanti. Pensate che la prima volta ho provato a fare l'impasto seguendo una ricetta che ho trovato in rete e che prevedeva di usare solo il cucchiaio di legno per mescolare (alla fine però ho usato le mani per un paio di minuti), senza poi impastare sul piano di lavoro. Beh, vi assicuro che non è venuta male...

Ciao a tutti

Bruno