x Sindik esplosioni molini

10 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Ritratto di kaiser_1297710293
Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

Ciao e grazie per il tuo appoggio. Purtroppo la storia ci racconta che da sempre i molini sono luoghi facili a incendi e scoppi, a scuola ci insegnavano che quando in un ambiente ci sono più di 20 gr di farina per metro cubo la situazione e critica, basta una piccola scintilla per far esplodere tutto, è sempre importante l'impianto di aspirazione e che non ci sia personale che effettua lavori come saldature ecc nelle vicinanze.
Nel medioevo i molini erano visti come luoghi infernali, dove soggiornava satana e per questo facili a prendere fuoco. I moli erano visti anche come posti di sfrenata lussuria e peccaminosi, In considerazione di questi fatti il codice di Etelberto, re d'Inghilterra nel IV secolo, disponeva: " Se qualcuno molesta una servente del re, pagherà un'ammenda di cinquanta scellini. Se si tratta della ragazza che lavora al mulino, pagherà soltanto venticinque scellini."
Anche il buon Dante raffigurò nel canto dell'Inferno Lucifero sottoforma di un molino dal quale uscivano grosse fiammate..........e probabilmente è proprio così a volte lucifero sembra abiti nei molini...........
83.225.244.209

Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

Ciao Kaiser ... ma quello che non capisco... ok la faina puo prendere fuoco... ma perche puo avvenire addirittura una esplosione? crea dei gas incendiabili quando stoccata in grandi quantità? un silos per lo stoccaggio (che io nn ho mai analizzato sinceramente) non è soloquindi un contenitore e basta...ma sistemi per l'aspirazione di gas?

82.112.213.213

Ritratto di kaiser_1297710293
Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

Ciao
no la farina  e il grano possono rimanere anche mesi in un silos senza dare problemi, non creano gas. Il problema è quando in un ambiente c'è così tanta concentazione di polvere, si creano delle microscintille date dallo sfregamneto delle particelle , la temperatura inizia a salire e basta che ci sia una scintilla grossa o addirittura una fiamma libera per far dilatare il volume dell'aria già in crisi. In tutti gli impianti molitori ci deve essere un impianto di aspirazione delle polveri (farina) sia per il trasporto da una macchina all'altra e sia per evitare pericolose concentrazioni.
83.224.208.212

Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

Pazzesco! non avrei mai immaginato... grazie per la delucidazione...

a presto...

Sindik
82.112.213.213

Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

Kaiser ma sei sicuro 20 GRAMMI PER METRO CUBO soltanto bastano per preoccuparsi?
81.208.36.88

Ritratto di kaiser_1297710293
Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

ma....così dice il mio vecchio libro di scuola ...in effetti a volte mi capita di lavorare in posti con altro che 20 gr !!!!!  forse è una soglia di attenzione, provo a cercare tra gli appunti...........
83.225.66.16

Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

infatti, ovviamente per me che non sono esperto, non conosco la composizione della farina ecc mi sembra strano
81.208.36.88

Ritratto di kaiser_1297710293
Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

Probabilmente la soglia di 20 gr per metro cubo è un pò bassa ma ti assicuro che un ambiente sovrasaturo di polveri può esplodere se a contatto con un innesco.
83.224.239.27

Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

Grazie kaiser! continuavo a chiedermelo [46]
82.52.48.226

Ritratto di kaiser_1297710293
Offline
Iscritto: 08/03/2010
x Sindik esplosioni molini

"Si può avere esplosione da polvere quando un solido combustibile, finemente suddiviso, viene disperso in un’atmosfera contenente sufficiente ossigeno da sostenere la combustione in presenza di una sorgente di accensione di sufficienteappropriata energia. Pertanto, ogni materiale solido che può bruciare in aria, se ridotto in polvere, può dar luogo a un’esplosione con una violenza e con una velocità di reazione che aumentano con il grado di suddivisione del materiale."
83.225.92.140