Posizione refrattaria (forno di casa)

7 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Offline
Iscritto: 21/05/2020
Posizione refrattaria (forno di casa)

Ciao a tutti!

Faccio pizza nel forno di casa e utilizzo una pietra refrattaria (sottile), volevo sapere se secondo voi la pietra e' meglio posizionarla a meta' altezza del forno oppure al ripiano piu' alto per stare piu' vicino alle resistenze?

Un saluto!

R.

Offline
Iscritto: 06/05/2020
posizione pietra refrattaria

Ho acquistato recentemente anch'io una pietra refrattaria sottile e domani sera penso di usarla nella cottura della pizza, ma solo nella seconda fase del metodo padella+grill. In pratica invece di mettere la padella con la pizza nel forno, voglio spostare la pizza sulla pietra (preriscaldata) posta vicinissima al grill (a 4-5 cm).

Se invece vuoi cuocere la pizza sulla pietra dall'inizio alla fine penso tu debba metterla in una posizione un po' più in alto della metà (dicono per 5-6 minuti) per spostarle vicinissima al grill nell'ultimo minuto. Ma sincermente non ho ancora provato questa modalità.

Bruno

Offline
Iscritto: 21/05/2020
Ciao Bruno, grazie per la

Ciao Bruno, grazie per la risposta. provero' cosi' come dici tu. Per il momento ho provato solo a meta' forno (cottura tutta in forno, senza passaggio in padella) e sono abbastanza soddisfatto dei risultati, ma leggevo in giro che sarebbe meglio metterla piu' in alto della meta' (come dici tu) e di mettere il grill. Ci provo e ti dico come viene.

In bocca al lupo per la tua nuova refrattaria!

Roberto

Offline
Iscritto: 06/05/2020
Rober Tino ha scritto:

Rober Tino ha scritto:

In bocca al lupo per la tua nuova refrattaria!

L'ho usata ieri sera per la prima volta, ma, come ti dicevo, per la seconda fase della cottura padella+grill. Prima ho preriscaldato il forno per 10 minuti a 250°C e la pietra, a 3-4 cm dalle resistenze superiori, ha raggiunto i 110-120°C. Poi ho attaccato il grill e ho adagiato sulla pietra la pizza. Il risultato è stato ottimo. In questo caso la pietra aveva solo il compito di mantenere caldo il fondo della pizza (cotto a dovere dalla padella) o continuare una leggera cottura, mentre il grill incandescente ha cotto la parte sopra per 2 minuti scarsi.

Roberto, quanto c'è voluto per scaldare la pietra alla giusta temperatura, ovvero circa 300°C? Minimo mezz'ora immagino...

 

Bruno

Offline
Iscritto: 21/05/2020
Grande, sono contento abbia

Grande, sono contento abbia funzionato bene. 

Io solitamente metto la pietra a forno freddo, accendo il forno e lo mando al massimo (250 gradi). Una volta che ha raggiunto la temperatura, conto 40/45 minuti e ci siamo.

All'inizio aspettavo solo 30 minuti e andava benone, però la prima pizza mi usciva sempre più bassa delle altre. Quindi ho aggiunto qualche minuto in più e va meglio.

Un saluto. 

Roberto

Offline
Iscritto: 21/05/2020
Non sono venute male :)

Non sono venute niente male con la nuova posizione della refrattaria, anche se devo imparare a "giocare" bene con il grill perche' si accende e stacca dopo pochissimo tempo. Quindi devo fare qualche apertura del forno per farlo ri-attaccare ma non sempre sono riuscito. Comunque il risultato finale mi ha soddisfatto, continuero'ad esercitarmi Smile

Offline
Iscritto: 06/05/2020
spegnimento grill

Wow, belle le pizze!

Eh, il problema dell'autospegnimento del grill è una rogna. Nel mio caso (cottura padella+grill) ho fatto delle prove "a vuoto" del mio forno e ho visto che le resistenze iniziano a diventare rosse dopo circa 1 minuto e mezzo e diventano incandecsenti dopo due minuti. Da questo momento per altri 3 minuti non si spengono e questo mi basta per il mio metodo di cottura. Riesco giusto giusto a cuocere una seconda pizza (quando sposto la prima nel forno, sulla pietra, metto la seconda sulla padella).

Nel tuo caso, tenera aperta la porta del forno, oltre a non portare benifici per il grill, farà abbassare un po' la temperatura interna, immagino...

Bruno