Lavoro da 2 mesi in Francia e non mi hanno ancora consegnato il contratto...

8 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Ritratto di Antonino Addamo
Offline
Iscritto: 12/10/2010
Lavoro da 2 mesi in Francia e non mi hanno ancora consegnato il contratto...

Secondo voi e' normale questo in Francia? Il mio attuale capo di lavoro mi dice che qui in Francia e' cosi'. Dice che c'e' da aspettare anche tre o quattro mesi addirittura per il contratto. Qualcuno di voi ha lavorato in Francia? Sapete dirmi se per voi e' stato anche lo stesso? Grazie in anticipo

Offline
Iscritto: 15/10/2011
se....

se il tuo datore di lavoro è italiano si..... probabile che ti abbia tenuto fino ad ora in "prova" digli che comunque vuoi una copia del contratto.. se si incavola ti sta torchiando.

Ritratto di Antonino Addamo
Offline
Iscritto: 12/10/2010
Oggi mi ha fatto vedere un

 Si, il mio datore di lavoro e' italiano. Oggi mi ha fatto vedere un foglio dove c'e' riportato il mio nome. Dice  che questo e' provvisorio e che comunque i tempi di attesa sono un po' lunghi qui in Francia per le assunzioni. Dice che gia' sono messo in regola. Staremo a vedere.

Antonino Addamo

Offline
Iscritto: 08/03/2010
non so in francia come

non so in francia come funziona ,ma se stai in affitto per avere un contratto di luce ,gas, un conto bancario ,sicuramente ti chiedono il contratto ,percio gli potresti dirgli che ti serve per questo .comuque anche se stai in prova dei avere un contratto dove sta scritto le condizioni di lavoro

Offline
Iscritto: 09/03/2010
Ci risiamo..

Assolutamente no, il contratto va dato subito.

Sei stato assunto con un CCD ? CDI? 

Preso dal sito http://vosdroits.service-public.fr/

Le contrat de travail doit obligatoirement faire l'objet d'un écrit dans la plupart des cas. À défaut, le salarié est présumé être en CDI à temps plein.

Conséquences de l'absence d'écrit

En l'absence de contrat de travail écrit, le salarié est présumé travailler en CDI à temps plein.

La requalification du contrat (c'est-à-dire sa transformation) en CDI à temps plein, est actée par le juge.

L'existence d'un contrat de travail peut alors être établie dès lors qu'il existe la preuve :

de l'exécution d'une prestation de travail moyennant rémunération,

ou d'un lien de subordination (exécution d'un travail sous l'autorité d'un employeur donneur d'ordres et ayant un pouvoir de contrôle et de sanction).

À défaut de contrat écrit, l'employeur risque 1 500 € pour un contrat à un temps partiel ou intermittent. Il risque 3 150 € d'amende (7 500 € en cas de récidive) s'il recourt au CDD ou au travail temporaire sans contrat écrit.

 

Ritratto di Antonino Addamo
Offline
Iscritto: 12/10/2010
Puoi tradurmi il messaggio in italiano per favore?

Non parlo francese

Antonino Addamo

Offline
Iscritto: 21/06/2015
Ti assicuro che sono

Ti assicuro che sono velocissimi, a fare i contratti,

l'italiano come sempre esporta l'arte del fottere,

Il contratto lo firmi prima di cominciare, ne fanno 2 o 3 copie mi sembra, una resta a te l'altra a lui,

solitamente sono lunghi nel pubblico, ma nel privato no.SE non hai fatto nessuna firma ti dev considerare come un lavoratore a tempo indeterminato.

Comunce se cerchi su internet ci sono blog o altri che possono aiutarti, chiedi anche all'ambasciata non farti problemi. leggi anche qui http://www.scappoinfrancia.com/italiani-in-francia-fate-valere-i-vostri-... non farti mettere i piedi in testa, qui se non sei in regola segano il datore di lavoro!

In bocca al lupo

 

Ritratto di baronbeer86
Offline
Iscritto: 21/01/2014
Già viste esperienze del genere

Ciao,

Io e mio fratello siamo una due pizzaiolo che per necessità ed esperienza di vita abbiamo fatto il firo d'Europa lavorando.

L'esperienza più brutta l'ha avuto mio fratello a parigi in ristorante lungo la Senna, proprietario italiano..

Dopo tre mesi gli consegna il contratto di lavoro più con le modalità tue, il mese successivo mio fratello va dal medico curante e presenta il contratto come credo da prassi in Francia e Baaaang sorpresaaa....

Il contratto non è altro che è una fotocopia con il suo nome ma quel numero seriale non era intestato a lui...

ecco la francia ed ecco i soliti italioti proprietari di locali all'estero...

consiglio per i pizzaioli viaggiatori: Mai e dico Mai andate in locali gestiti da italiani, purtroppo siamo i peggiori...ahimè....

Baronbeer86