sfogo

18 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Offline
Iscritto: 28/02/2012
sfogo

 per prima cosa buongiorno/notte dipende da come la si vede.

leggo questo forum da parecchio tempo ma non sono mai intervenuto per una mia forma di pudizizia  riservatezza oppure perche non mi sento migliore di altri dando dei consigli 
questa mia vorrebbe solo essere uno sfogo .ho 49 anni da più di 30 svolgo questo lavoro mi ritengo e ritengono i miei datori di lavoro ma soprattutto i clienti che hanno mangiato le mie pizze un ottimo pizzaiolo in confronto a molti (colleghi)che si sono affiancati a me in questi anni lavorativi sono sempre stato ritenuto molto più veloce pulito ordinato (dai datori di lavoro) lo dimostrerebbe il fatto che alle selezioni per i nuovi lavori sono sempre stato io selezionato .ho lavorato in molti posti citta lago montagna mare dal friuli alla toscana anche in posti rinomati.gestisco tutto della pizzeria dagli ordini alla preparazione della linea alla legna da ardere non sono mai stato licenziato ma per motivi miei ho sempre lasciato (mi definivo uno spirito libero ) l'unico mio neo a detta degli altri e che sono un po chiuso ossia mi faccio i cavoli miei non do molta confidenza specialmente fuori da lavoro ed è difficile che sorrida o entri in confidenza con i clienti 
questo lo so e un limite . ma se poi mangi una buona pizza (che ti interessa se ti sorrido o no ) in molti anni ho visto le cose cambiare dalle 12/14 pizze che erano in menù negli anni 80 siamo arrivati a 60/80 che vedo in vari locali dagli ottimi datori di lavoro di quegli anni dove si lavorava molto ma si era tutti contenti si pranzava tutti assieme finito il servizio verso le 15.00 e si cenava verso le 22.30/23.00 sempre tutti assieme si era trattati con rispetto e pagati il giusto contributi compresi quando chiedevi un acconto ti era sempre accordato non si litigava(quasi mai) 
quando ero a casa da lavoro (finite stagioni) per andare a lavorare i fine settimana mi davano 100 mila lire a sera ed ora vedi che ci sono certi datori di lavoro che offrono 40 euro per una serata in nero gente che va ho si offre come pizzaiolo per 1000 euro mensile e magari in nero che si spaccia per pizzaiolo quando e solo un >>>>><<< gente che si presenta come MAESTRO che fa da solo 130 pizze l'ora (io da solo con forno a legna con 30 anni di esperienza posso arrivare a farne al massimo 70/75 e devono essere margherite al massimo al prosciutto ) gente che dopo 6 mesi che fa questo lavoro si presenta come professionista?
boh 
ora la domanda . ma sono io che sono sbagliato ? a questo punto mi viene da chiedermelo sono tre anni che mi sono sposato quindi sono rimasto fuori dal giro delle stagioni dei lavori e quantal'tro mi sono trasferito quindi non ho contatti 
ho letto qui qualche annuncio mandato qualche e-mail ma con nessuna risposta leggendo il forum leggo delle cose improponibili (fare il lavapiatti oltre che il pizzaiolo) dormire in posti lerci. elemosinare il pasto vedo annunci lavorativi ma son tutti per eta massima 29 anni ma deve avere esperienza .ma i gestori di una pizzeria ora che cercano la professionalità ho il risparmio l'esperienza ho il mi arrangio 
 
scusate lo sfogo ne avrei ancora molte di cose da dire ma poi divento pesante (se già non lo sono stato)
io il lavoro lo sto cercando in qualsiasi posto non pensiate che voglio stare a casa tranquillo 
ma sembra ha quello che vedo che io sia troppo anziano vecchio finito per lavorare
poi si vedono gesti inconsulti ma ha queste condizioni che bisogna fare ?
se qualcuno leggendo e non tediandosi primna di finire di leggere questa mia avesse intenzione di aiutarmi a trovare un lavoro dignitoso puo scrivermi a hattunsil@gmail.com
grazie  a tutti ciao
Ritratto di Osvy
Offline
Iscritto: 26/01/2012
x un pizzaiolo

un pizzaiolo ha scritto:

 per prima cosa buongiorno/notte dipende da come la si vede.

leggo questo forum da parecchio tempo ma non sono mai intervenuto per una mia forma di pudizizia  riservatezza oppure perche non mi sento migliore di altri dando dei consigli 
questa mia vorrebbe solo essere uno sfogo .ho 49 anni da più di 30 svolgo questo lavoro mi ritengo e ritengono i miei datori di lavoro ma soprattutto i clienti che hanno mangiato le mie pizze un ottimo pizzaiolo in confronto a molti (colleghi)che si sono affiancati a me in questi anni lavorativi sono sempre stato ritenuto molto più veloce pulito ordinato (dai datori di lavoro) lo dimostrerebbe il fatto che alle selezioni per i nuovi lavori sono sempre stato io selezionato .ho lavorato in molti posti citta lago montagna mare dal friuli alla toscana anche in posti rinomati.gestisco tutto della pizzeria dagli ordini alla preparazione della linea alla legna da ardere non sono mai stato licenziato ma per motivi miei ho sempre lasciato (mi definivo uno spirito libero ) l'unico mio neo a detta degli altri e che sono un po chiuso ossia mi faccio i cavoli miei non do molta confidenza specialmente fuori da lavoro ed è difficile che sorrida o entri in confidenza con i clienti 
questo lo so e un limite . ma se poi mangi una buona pizza (che ti interessa se ti sorrido o no ) in molti anni ho visto le cose cambiare dalle 12/14 pizze che erano in menù negli anni 80 siamo arrivati a 60/80 che vedo in vari locali dagli ottimi datori di lavoro di quegli anni dove si lavorava molto ma si era tutti contenti si pranzava tutti assieme finito il servizio verso le 15.00 e si cenava verso le 22.30/23.00 sempre tutti assieme si era trattati con rispetto e pagati il giusto contributi compresi quando chiedevi un acconto ti era sempre accordato non si litigava(quasi mai) 
quando ero a casa da lavoro (finite stagioni) per andare a lavorare i fine settimana mi davano 100 mila lire a sera ed ora vedi che ci sono certi datori di lavoro che offrono 40 euro per una serata in nero gente che va ho si offre come pizzaiolo per 1000 euro mensile e magari in nero che si spaccia per pizzaiolo quando e solo un >>>>><<< gente che si presenta come MAESTRO che fa da solo 130 pizze l'ora (io da solo con forno a legna con 30 anni di esperienza posso arrivare a farne al massimo 70/75 e devono essere margherite al massimo al prosciutto ) gente che dopo 6 mesi che fa questo lavoro si presenta come professionista?
boh 
ora la domanda . ma sono io che sono sbagliato ? a questo punto mi viene da chiedermelo sono tre anni che mi sono sposato quindi sono rimasto fuori dal giro delle stagioni dei lavori e quantal'tro mi sono trasferito quindi non ho contatti 
ho letto qui qualche annuncio mandato qualche e-mail ma con nessuna risposta leggendo il forum leggo delle cose improponibili (fare il lavapiatti oltre che il pizzaiolo) dormire in posti lerci. elemosinare il pasto vedo annunci lavorativi ma son tutti per eta massima 29 anni ma deve avere esperienza .ma i gestori di una pizzeria ora che cercano la professionalità ho il risparmio l'esperienza ho il mi arrangio 
 
scusate lo sfogo ne avrei ancora molte di cose da dire ma poi divento pesante (se già non lo sono stato)
io il lavoro lo sto cercando in qualsiasi posto non pensiate che voglio stare a casa tranquillo 
ma sembra ha quello che vedo che io sia troppo anziano vecchio finito per lavorare
poi si vedono gesti inconsulti ma ha queste condizioni che bisogna fare ?
se qualcuno leggendo e non tediandosi primna di finire di leggere questa mia avesse intenzione di aiutarmi a trovare un lavoro dignitoso puo scrivermi a hattunsil@gmail.com
grazie  a tutti ciao

Quanto ti capisco,sono Osvy, ex datore di lavoro di panifici e pizzerie,sia al taglio che al piatto,ad averti incontrato un paio di anni fà, forse non avrei venduto la mia ultima pizzeria(che dico venduto, svenduto), in una zona bellissima di Roma.Ce ne fossero come tè, il fatto è che ora tutto è sacrificato al dio danaro, e basta che costi poco,da quì datori che pagano poco o non pagano affatto, spesso improvvisati, (sembrerebbe che aprire una pizzeria sia diventato lo sport preferito, di chi ha 2 soldi ed un ca....o da fare),così che la professionalità si va a far benedire.Infatti li vorrebbero, max trentenni, con venti d'esperienza, che costino poco, non rompano i cosiddetti,e magari nelle ore libere(poche), se le metti un pennello nel c....lo, faranno anche lo zoccoletto,(detto romanesco).Che dirti ancora, se non che se potessi,con uno come te al fianco, la riaprirei una pizzeria, altro che vecchio, chi dice ciò, non capisce nulla di come si conduce un'azienda, e che il primo cardine per fondarla è la scelta giusta dei collaboratori.Ora ti saluto, con la speranza che tu trovi un datore che ti capisca, e che sappia trarre da te e tu da lui il meglio,per una buona riuscita.Salutoni.

Offline
Iscritto: 15/10/2011
solidale

caro pizzaiolo, ignoto...  ad oggi ho 48 anni e faccio il pizzaiolo da 20 ,nei quali ho vissuto  le tue stessissime esperienze, constatando di mia mano, il progressivo imbarbarimento dei rapporti di lavoro. le uniche cure "d'urto" a  base di vertenze sindacali (da me vinte..) a cui ho sottoposto dei testa di cavolo di datori di lavoro  si sono compiute negli ultimi 4 anni.......pultroppo c'e' crisi ed io questo inverno producevo solo  dalle 90  alle 180 pizze al giorno .. facendo anche le pizze per una pizzeria alla teglia di proprieta'... mortacci loro, ..... la verita' e che questi si sono messi in testa di approfittare dela situazione avendo dalla loro anche un numero di pizzaioli inverosimile che come hai visto e come denunciavo tempo fa si buttano sotto a 4 soldi , rovinando il mercato.. e questo anche grazie a ste cavolo di scuole che sfornano pizzaioli a migliaia ogni anno...e puoi anche essere bravissimo , non conta nulla per i datori di lavoro e' importante solo buttare qualche cosa sotto il muso dei clienti e incassare .. salvo poi chiudere l'attivita' ..sai un datore di questo forum cosa ebbe il coraggio di dire ? visto che tutto aumenta che devo fare? ...riduco lo stipendio al personale!!! ma mica ha pensato va' mi accontento di insaccocciare qualche cosa di meno ma tratto dignitosamente il personale noo! lui deve contunuare a come prima a scapito degli altri perche' lui ha famigia e il personale no !! avrei voluto chiedergli se lui avrebbe da dipendente accettato le sue stesse condizioni..che altro dire quando mi fanno proposte da mentecatti gli dico di mettersi il grembiulino  e farsele da solo... una ultima cosi' faccio piu' luce sulla cosa, qualche settimana fa  ho avuto u n colloquio di lavoro prima di iniziare il quale il gentiluomo ha voluto verede curriculum, referenze , diplomi, haccp, legge sulla sicurezza , foto dei miei prodotti, manco dovessi essere assunto come area manager in una multinazionele degli armamenti,  poi   istrionicamente con il petto gonfio d'orgolio mi fa fare un tur conoscitivo  la sua pizzeria , relitto degli anni 80 con un forno scardinato un banco frigo lercio  che si teneva chiuso con il nastro isolante e altre facezie del genere, poi se ne esce  con fare magnanimo e con 1350 eu al mese per la stagione, niente giorni di riposo, lavoro fino alle due di notte, e sabato ad aiutare in cucina.....  li per li lo volevo mandare a... poi gli ho chiesto se lui avesse accettato quel lavoro cosi' come me lo proponeva..  sai cosa mi ha risposto questo satrapo schiavista ? .. he ma io mica ho bisogno .. e questo accade ancora di piu' all'estero caro mio collega dove vai al buio e trovi i soliti squali italiani con le zanne pronte CUCU, VAaaaa...

Ritratto di alvaro
Offline
Iscritto: 08/03/2010
mille pizzaioli e mille pizzerie

 Ciao, oggi parlo da datore di lavoro, ma non sono sempre stato tale, purtroppo i tempi cambiano e cambiano anche le situazioni, capisco perfettamente lo sfogo ma da questa parte non sempre posso condividerlo, perchè è vero che si opffre sempre meno a causa di tanti pizzaioli o presunti tali in giro, ma è altrettanto vero che da parte nostra è vero che c'è sempre più concorrenza e se prima tu lavoravi in pizzeria dove nella stessa zona ne  lavoravano  pochissime ammesso che ve ne fossero, oggi è scontato che nella stessa zona ne trovi a decine, quindi ti assicuro come se fossi un fratello, che i soldi in tasca non li tieni a scapito del dipendente,è che proprio non ci sono, poi è naturale che delle isole felici ci sono e magari potrebbero darti di più, ma sono rimaste isole felici.

Poi non capisco una cosa: cerchi lo stipendio o cerchi un trattamento umano, perchè quando personalmente ero dipendente, guadagnavo più o meno la cifra che dichiari tu, ma i miei principali erano fantastici, mai una discussione, mai un richiamo, e se mai me lo abbiano fatto lo fecero meglio che con il loro figlio, anche quando ero malato o mi servivano ferie. Ecco per me il rispetto è quello, e non solo il Dio denaro che te ne fai di 2 o 300 euro in più se poi trovi testa di c...o? purtroppo tutto non si può avere e quando la pizzeria dove lavoravo chiuse battenti per la crisi, ho scelto di aprirmi la mia,più che altro per le rotture e i vari sminchiamenti dei titolari che per i soldi. Questa è stata la mia esperienza. Ciao

 

Offline
Iscritto: 28/02/2012
mille pizzaioli e mille pizzerie

 condivido in pieno e capisco la situazione dei datori di lavoro . 

quello che cerco e un trattamento umano come dici tu anche io ho avuto datori di lavoro che erano come genitori lo stipendio si puo trattare l'umanita no capisco il momento di crisi profonda ha ragione chi scrive che al giorno d'oggi 

chiunque abbia due euro da parte si improvvisa pizzaiolo aprendo una attivita inventandosi una professione dall'oggi al domani pensando che sia semplice basta poco che ce vo? poi li vedi chiudere ma intanto hanno rovinato la clientela alle varie pizzerie con prezzi a dir poco stracciati ho sentito dire non so se sia vero che tul'uni personaggi comprano addirittura pizze congelate precotte e le servono tranquillamente e ci credo che possana praticare concorrenza sleale (se io vendo una margherita 4.50 un prezzo a caso nella pizza bisogna mettere il prezzo del pizzaiolo del pomodoro della mozzarella olio d'oliva basilico fresco legna luce  usura macchinari logico che costi questa cifra ) se la prendi non si sa da dove ti costa 1.50 logico che la puoi vendere a 3.00 non hai spese di materie prime 

vabbè è un discorso troppo lungo comunque per farti intendere cosa cerco 

persone serie che sappiano cose il lavoro una pizzeria che lavori lo stipendio si puo sempre trattare in base al lavoro 

logico che se trovo una pizzeria che fa 20 pizze a sera non si puo pretendere il guadagno diverso il discorso se pizze se ne fanno 100/130 a sera e ti assicuro non sono uno di quelli che fa ridhieste assurde 

il mio ultimo posto di lavoro era al mare in una localita molto escusiva  ho fatto pizze a vip presidenti della repubblica ministri segretari di partito giornalisti e quant'altro gente comune turisti non ho mai avuto lamentele 

e sai quanto pretendevo di stipendio si aggirava sui 2000 al mese piu alloggio solo per me spesato quindi non mi sembra di essere particolarmente esoso .vabbè vedremo 

a76
Ritratto di a76
Offline
Iscritto: 09/05/2011
Ciao a tutti... La mia

Ciao a tutti...

La mia esperienza invece e' che oggi vogliono fare le nozze coi fichi secchi sfruttando la situazione che c'e' in giro.

Se ti va bene e' cosi se non ti va ciao e tanto fuori c' e' la fila di gente che ha bisogno....

Gente che ha bisogno non di professionisti che ti garantiscono un prodotto ottimo.

ma per fortuna i nodi vengono al pettine e quelli che vogliono fare i furbetti del quartierino prima o poi ci lasciano le penne....

Troppa la concorrenza di locali e la qualità del prodotto che abbiamo raggiunto e' tale  x cui se non lavori bene bene hai vita breve.

Aprono locali come funghi e chiudono come le Ferrari.....veloci come il vento!

Pero' sulle spese a fine mese hanno risparmiato 500 euro sullo stipendio del pizzaiolo o sulla materia prima....bravissimi!

Poi dopo qualche tempo: cedesi attivita'.

E giu' le risate.....

Chi e' causa del suo mal piange se stesso alla fine....

Sara' davverocosi',che ne pensate?

a76
Ritratto di a76
Offline
Iscritto: 09/05/2011
Hai lavorato a forte dei

Hai lavorato a forte dei marmi?

Ritratto di matmat74
Offline
Iscritto: 30/03/2010
vi dico la mia!

 ho 38 anni con 18 di servizio fatti sul campo giorno dopo giorno pizza dopo pizza,ricordo ancora quando ho iniziato a lavorare e le prime serate in cui andavo in merda tornavo a casa piangendo ma non ho mollato! ho iniziato in una pizzeria che faceva i numeri quindi mi sono fatto subito le ossa,ora posso dire che sono un pizzaiolo formato con esperienza non datami da un corso di venti ore ma da oltre mezzo milione di pizze fatte!ad agosto dell'anno scorso mi sono licenziato da  un posto dove lavoravo da circa dieci anni ,il motivo del licenziamento ? bhe non mi pagava più ,quindi era inevitabile anche se l'ho fatto a malincuore ,ormai ero a casa mia, amavo tutto ,il rapporto con i colleghi con i fornitori e soprattutto con i clienti ,infatti mi stanno ancora cercando!mi sono messo a  cercare anch'io lavoro credendo che ne avrei trovati tanti invece mi sono trovato in una giungla senza regole,quasi non ci credevo,alle cose che mi hanno proposto ,sì è vero come dici tu cercano pizzaioli con venti anni di esperienza ma non devono superare 25 anni di età anagrafica,per non parlare di stipendi!prima prendevo 2100 euro ora mi sono accontentato di 1350 ma credimi sarà ancora per poco,ora ogni sera torno a casa piangendo perchè a differenza di 20 anni fa ora stò regalando un prodotto frutto di anni di sacrifici a quattro soldi e sai che vi dico al diavolo la crisi ( una margherita ormai costa 5 euro prima  costava 5000 lire) è solo una scusa a stò prezzo assumete pure pakistani e ragazzini che hanno imparato a stendere un miscuglio di acqua e farina ma che alle prime difficoltà se ne fregano perchè nno sono in grado di risolvere i problemi che si presentano!sai all'età di 38 anni stò imparando un nuovo mestiere,la mattina infatti quando mi chiamano vado ad aiutare un mobilificio e faccio questo perchè se non troverò un posto di lavoro dove apprezzano con il denaro, e nno solo, la mia professione(ma questo non perchè mi sento un padre eterno ma solo perchè deve essere così) mollerò tutto anche se sarà una decisione dura perchè è l'unica cosa nella vita c sò fare bene ed è l'unica cosa che mi gratifica.potrei continuare ancora in questa discussione ma concludo augurandoti che amnche tu possa trovare al più presto un posto di lavoro adatto alle tue competenze!!! una cosa però fattela dire...un sorriso da parte del pizzaiolo non guasta mai sai è anche questione di ricevere il cliente e farlo sentire a suo agio,in tutti questi anni mi è successo di andare a lavoro con tanti problemi personali ma una volta uscito dallo spogliatoio e indossato i miei abiti da lavoro me li scrollavo di dosso, dando vita ogni giorno ad un miracolo, cioè quello di trasformare   gli ingredienti più semplici in una cosa meravigliosa LA PIZZA! un saluto a tutti i pizzaiolo che fanno con amore e passione questo lavoro.

Ritratto di Osvy
Offline
Iscritto: 26/01/2012
Certo, che a leggere questi

Certo, che a leggere questi post, c'è da farsi un cuore come una capanna, con professionalità del genere sacrificate tutte per il dio denaro,non c'è futuro per il nostro mestiere.Se andiamo avanti così, le strade sono soltanto 2, e cioè, la prima è quella che rimarranno soltanto i migliori, e nemmeno tutti.L'altra per contro sarà che si farà strada la macchina della pizza, che sforna il congelato (come in parte già accade per il pane),la quale avrà dalla sua il basso costo.Spero vivamente di sbagliarmi, ma strade intermedie non ne vedo.Saluti.

Ritratto di matmat74
Offline
Iscritto: 30/03/2010
tu lo conosci?

ciao osvy  hai perfettamente ragione e concordo con te ma vorrei risponderti facendoti una domanda,tu lo conosci un bravissimo meccanico che ti aggiusta la macchina per quattro soldi? o un bravissimo dottore che svende la sua professione? per me non è una questione di sacrificare tutto per il dio denaro ma una questione di onestà cioè essere retribuito per quel che sono,quindi se non ho questa possibilità non mi metterò mica ad imprecare,ma cercherò altre strade! intanto ti dico che nelle ultime due pizzerie che ho lavorato una ha chiuso e l'altra stà su quella strada perchè offrivano un prodotto scadente fatta da chi venivava retribuito con pochi euro e presumo che tanto valevano! anche con la crisi chi va a mangiare una pizza non si accontenta dello scarto visto che la paga profumatamente! un saluto!

Ritratto di Osvy
Offline
Iscritto: 26/01/2012
x

matmat74 ha scritto:

ciao osvy  hai perfettamente ragione e concordo con te ma vorrei risponderti facendoti una domanda,tu lo conosci un bravissimo meccanico che ti aggiusta la macchina per quattro soldi? o un bravissimo dottore che svende la sua professione? per me non è una questione di sacrificare tutto per il dio denaro ma una questione di onestà cioè essere retribuito per quel che sono,quindi se non ho questa possibilità non mi metterò mica ad imprecare,ma cercherò altre strade! intanto ti dico che nelle ultime due pizzerie che ho lavorato una ha chiuso e l'altra stà su quella strada perchè offrivano un prodotto scadente fatta da chi venivava retribuito con pochi euro e presumo che tanto valevano! anche con la crisi chi va a mangiare una pizza non si accontenta dello scarto visto che la paga profumatamente! un saluto!

Beh,con parole diverse abbiamo detto la stessa cosa,perchè di sacrificio si tratta, il sacrificio delle aziende condotte al macello, appunto.Ciao.

Offline
Iscritto: 09/03/2010
sono costretto a lavorare in

sono costretto a lavorare in nero dopo 7 anni! sto dal primo giorno di apertura! facevo la media di 50 pizze al giorno e 4/8 pezzi di pane,capienza locale 50 posti.adesso ne faccio 120/140 al giorno e 25/30 pezzi di pane! posti a sedere 200! BELLA RICONOSCENZA NON TROVI? ha dimenticavo,ho 49 anni e come vedipossiamo dare ancora tanto a questo lavoro. la cosa buona è che m'hanno messo l'aiuto pizzaiolo!ciao e buona fortuna!

 

Ritratto di Osvy
Offline
Iscritto: 26/01/2012
x man

pizzaman46 ha scritto:

sono costretto a lavorare in nero dopo 7 anni! sto dal primo giorno di apertura! facevo la media di 50 pizze al giorno e 4/8 pezzi di pane,capienza locale 50 posti.adesso ne faccio 120/140 al giorno e 25/30 pezzi di pane! posti a sedere 200! BELLA RICONOSCENZA NON TROVI? ha dimenticavo,ho 49 anni e come vedipossiamo dare ancora tanto a questo lavoro. la cosa buona è che m'hanno messo l'aiuto pizzaiolo!ciao e buona fortuna!

 

Beh, dopo 7 anni, e quella escaleshon di lavoro, che da come fai capire anche tu ne sei l'artefice, vorrei sapere, come mai che a 50 anni, ancora non ti fai rispettare.Garbatamente ma dovresti farlo pesare il tuo merito, se aspetti la riconoscenza, campa cavallo, che l'erba cresce, ti sembra?

Offline
Iscritto: 28/02/2012
ma è normale

 ciao oggi vi chiedo se vi sembra normale rispondendo ad un annuncio lavorativo mi arriva questa mail

avete esperienza con il forno napoletano,temperatura alta e fiamma alta,e impasto napoletano con farina caputo blu?e poi volevo apere se aavete già il nie(documento spagnolo)molto importante,per cortesia rispondetemi al più presto visto che ho urgenza

qualche dubbio mi è venuto nella terminologia usata ma ho risposto dicendo si che ho esperienza

ma il NIE non lo ho ma dovro farlo ed essendo cittadino comunitario non penso ci siano particolari problemi 

mi arriva una seconda mail

guarda problemi non ce ne sono essendo comunità europea ma il NIE lo devi avere e il nie si ottiene con empadronamento,cioè richiesta di domicilio o numero de seguridad social,se ottieni l'empadronamento ok,non spendi niente,se no mi devi mandare i documenti tuoi in coipia con un versamento di 64 euro,e otteniamo il nuimero di seguridad social,dopodichè appena arrivi vai alla polizia con il numero e subito ti danno il nie tutto quello che ti ho scritto lo puoi riscontrare su internet,fammi sapere visto che io ne ho bisogno al più presto

qui mi insospettisco ancor di più la terminologia usata e piu corretta come se fosse una cosa studiata tipo copia e incolla da mandare a molte persone in risposta di mail

ora vorrei sapere che ne pensate. mi si chiedono dei soldi per avere un documento che devo fare io personalmente si chiedono prima di vedere una persona fisicamente e vedere come lavora non si parla di contratto non si parla di nulla solo che devo mandare 64 euro e i miei documenti per poi presentarmi boh

saro . stupido magari un po scottato da mille cose che vedi e senti ai tg .in vari programmi tv ho altro ma ha me sembra un pò un tentativo di truffa tanto poi chi denuncia per 64 euro ? magari sono un pessimista ma voi che ne pensate?

Ritratto di Osvy
Offline
Iscritto: 26/01/2012
x pizza

un pizzaiolo ha scritto:

 ciao oggi vi chiedo se vi sembra normale rispondendo ad un annuncio lavorativo mi arriva questa mail

avete esperienza con il forno napoletano,temperatura alta e fiamma alta,e impasto napoletano con farina caputo blu?e poi volevo apere se aavete già il nie(documento spagnolo)molto importante,per cortesia rispondetemi al più presto visto che ho urgenza

qualche dubbio mi è venuto nella terminologia usata ma ho risposto dicendo si che ho esperienza

ma il NIE non lo ho ma dovro farlo ed essendo cittadino comunitario non penso ci siano particolari problemi 

mi arriva una seconda mail

guarda problemi non ce ne sono essendo comunità europea ma il NIE lo devi avere e il nie si ottiene con empadronamento,cioè richiesta di domicilio o numero de seguridad social,se ottieni l'empadronamento ok,non spendi niente,se no mi devi mandare i documenti tuoi in coipia con un versamento di 64 euro,e otteniamo il nuimero di seguridad social,dopodichè appena arrivi vai alla polizia con il numero e subito ti danno il nie tutto quello che ti ho scritto lo puoi riscontrare su internet,fammi sapere visto che io ne ho bisogno al più presto

qui mi insospettisco ancor di più la terminologia usata e piu corretta come se fosse una cosa studiata tipo copia e incolla da mandare a molte persone in risposta di mail

ora vorrei sapere che ne pensate. mi si chiedono dei soldi per avere un documento che d.evo fare io personalmente si chiedono prima di vedere una persona fisicamente e vedere come lavora non si parla di contratto non si parla di nulla solo che devo mandare 64 euro e i miei documenti per poi presentarmi boh

saro . stupido magari un po scottato da mille cose che vedi e senti ai tg .in vari programmi tv ho altro ma ha me sembra un pò un tentativo di truffa tanto poi chi denuncia per 64 euro ? magari sono un pessimista ma voi che ne pensate?

Penso, che hai pensato bene, molto bene..

Offline
Iscritto: 09/03/2010
xsvaldo48

purtroppo hai ragione tu.però m'hanno chiesto una tregua contributiva,come a tutti,e siamo stati dei coglione ad accettare! anche perchè lavoriamoi! ne approfittano della crisi generale per metterlo in quel posto a noi.saluti

Ritratto di matmat74
Offline
Iscritto: 30/03/2010
io ho trovato la svizzera

finalmente ho trovato qualcuno che mi tratta a dovere...sono in svizzera da circa un mese lavoro 5 giorni a settimana a se faccio gli extra mi vengono retribuiti con il 25% in piu...qui tutto funziona bene. vi saluto a tutti e buona fortuna .

Ritratto di matmat74
Offline
Iscritto: 30/03/2010
io ho trovato la svizzera

finalmente ho trovato qualcuno che mi tratta a dovere...sono in svizzera da circa un mese lavoro 5 giorni a settimana a se faccio gli extra mi vengono retribuiti con il 25% in piu...qui tutto funziona bene. vi saluto a tutti e buona fortuna .