Il modo di mangiare la pizza rivela chi sei

I modi per mangiare una pizza sono diversi e ciascuno di questi rivela che tipo di persona sei. E' Vanity fair a stilare i diversi profili dei divoratori del tipico piatto italiano. Scopri di seguito se il tuo profilo dice il vero!

Con le mani: una volta tagliata a spicchi, la afferri per il bordo e la divori senza preoccuparti di quello che si sparge in giro. E’ il modo più pratico e veloce, tipico di chi ama il relax. Di solito non giudichi con severità te stesso e gli altri; ti lasci portare dagli eventi e cerchi soprattutto di vivere senza stress e in santa pace.

Con le mani piegata a tasca: anche se potrebbe sembrare come la prima opzione, in realtà presenta delle differenze. Ripieghi la pizza con le mani prima di metterla in bocca in modo da non perdere niente della farcitura. E’ lo stile di una persona davvero pratica, che non perde tempo, sei un tipo che mangia per vivere e non viceversa, e per te il cibo non è una priorità.

Con coltello e forchetta: composto e corretto, secondo i canoni della buona educazione, anche davanti alla più golosa variante di pizza: sei un tipo molto scrupoloso e ordinato, per te contano sopra ogni cosa ordine e pulizia. Ti piace concentrarti su una cosa per volta, non apprezzi le sorprese, anche a costo di sentirti dire che sei "scontato".

Il chirurgo della pizza: la variante estrema del caso precedente. Il coltello diventa come il bisturi del chirurgo che taglia la pizza nelle giuste proporzioni per la forchetta e la bocca, o per rimuovere tutti i pezzettini bruciacchiati, distribuendo bene la farcitura su ogni boccone. Tutto questo dice che hai un pizzico di istinto del martire e, prima di regalarti un intenso piacere, va bene anche soffrire un po’.