1° Trofeo di Andalucia

Per contribuire al successo del 1° Campionato di Andalucia svoltosi il 25 Febbraio a Granada in Spagna sono intervenuti professionisti provenienti dall’Europa e non solo che con il loro prezioso contributo ha reso possibile poter realizzare un evento di grande prestigio.

Un particolare ringraziamento ad Antonia Ricciardi (Istruttore, Fiduciario Prov. F.I.P. di Andalucia) e ad Igor Capoferri che hanno condotto magistralmente lo svolgimento delle varie competizioni, ad Esther Lopez che ha gestito magnificamente la segreteria e alla direttrice della fiera di Granada Dolores Canavate y Nieves Ayuso che ha permesso alla F.I.P. di essere presenti con un proprio stand per tutta la durata della Fiera Gastrotur.

La manifestazione, curata da Antonia Ricciardi, con la collaborazione della F.I.P. Federazione Italiana Pizzaioli nel Mondo, guidata dal Presidente Giovanni Mento e dal suo staff, ha voluto esaltare le qualità e le prelibatezze di un alimento storico e amato dalla cucina italiana riuscendo ad abbinare il concorso all’intrattenimento attirando l’attenzione di una numerosa e attenta platea che nella fase conclusiva ha avuto la possibilità di degustare tutti i tipi di pizza sfornati dai piazzaioli presenti, scuotendo un grandissimo successo attraverso i mass media nazionali, testate giornalistiche e radio, e l’adesione di trentacinque pizzaioli.

Il tema della categoria "Pizza Tonda Classica" è stata la "Pizza d'eccellenza", dove per "eccellenza" si è inteso una pizza farcita con prodotti di nicchia creata con l'utilizzo di prodotti agricoli tipici della propria regione/o nazione di ogni pizzaiolo.

La manifestazione mirava a divulgare la conoscenza ed il consumo del "piatto italiano più noto al mondo", lapizza, dando l'opportunità a tutti i pizzaioli partecipanti di confrontarsi e mettersi in competizione tra di loro al fine di crescere e migliorare professionalmente.

La giuria composta da soli professionisti (Giovanni Mento Presidente F.I.P., Alessandro Castro Presidente commissione eventi casa degli Italiani di Barcellona, Rocio Luna Galvez enogastronomica di Sevilla, Eugenia Lasalandra insegnante all’Università di lingue moderne a Granada) ha valutato tutti gli aspetti fondamentali per la preparazione della pizza perfetta: Didattica, Preparazione dell'impasto, Cottura, Gusto, Destrezza al forno e Professionalità.

Veramente spettacolari le esibizioni di “Pizza Acrobatica” che si sono perpetuate nell’ambito di tutta la manifestazione.

Ecco la classifica finale:

Categoria Pizza classica

1. Said Vidal – Bolivia

2. David Paris – Granada

3. Sergio Bernal Galvez – Sevilla

4. Matteio Signorini – Italia

5. Eduardo Pinar Menoyo – Sevilla

 

Categoria Free Style

1. Emilio de L’Arbol – Malaga

2. Federico Maio – Italia

3. German Alfredo Herrera – Malaga

4. Simone Ricatti – Italia

Nei giorni antecedenti alla gara, nello stand della Federazione Italiana Pizzaioli, hanno partecipato alla manifestazione molti bambini di associazioni e scuole che hanno vissuto con gioia l’atmosfera festosa di quei giorni, cimentandosi con le mani in pasta. L’obiettivo è stato quello di educare i più piccoli alle buone abitudini alimentari e allo stesso tempo offrire un piccolo aiuto alle famiglie che devono fare i conti con la crisi economica evitando anche che gli eventuali surplus di cibo finiscano al macero. E’ un progetto che serve ad educare a mangiar bene, a capire cosa è utile per un bambino e cosa invece è dannoso. Una buona educazione alimentare consente ad un bambino di avere un’alimentazione sana ed equilibrata. Questa esperienza è servita ai bambini a potere scoprire i segreti per una corretta alimentazione. Ovviamente la preparazione della pizza servirà anche a sviluppare la manualità ed a comprendere come con pochi ingredienti è possibile preparare in casa un piatto semplice e gustoso.

E’ stata certamente “una prima” e come tale aveva la necessità di avere il sostegno e l’incoraggiamento di persone che ci credevano fortemente; l’abilità di Antonia Ricciardi è stata proprio quella di trovare immediatamente il sostegno e il patrocino dell’ente Fiera Gastrotur di Granada, guidata dalla Direttrice Dolores Canavate y Nieves Ayuso. Grazie ai partecipanti, agli sponsor, ai giudici, alla Direzione della Fiera e a tutti quelli che hanno collaborato all’evento pur restando dietro le quinte.

La manifestazione si è conclusa in bellezza con uno spettacolo di Flamenco e con la premiazione dei pizzaioli che hanno sfornato 500 pizze per tutti i presenti.

Un’emozione nuova per tutti, da provare e far provare al prossimo evento!