Wiki pizza

Il sale come agisce sullo sviluppo dell’anidride carbonica ?

Il sale riduce lo sviluppo di anidride carbonica (gas carbonico) assicurando un prodotto omogeneo e un’alveolatura fine e regolare.

Il sale perché non va a diretto contatto con il lievito ?

Il sale non va messo a diretto contatto con il lievito perché andrebbe a bruciare le cellule presenti in esso, e riducendo le sue proprietà di trasformare ( in assenza di ossigeno) gli zuccheri in alcool etilico e anidride carbonica.

Un impasto privo di sale cosa comporta ?

Un impasto privo di sale risulta colloso, molle, di scarsa consistenza e difficile lavorazione, inoltre presenta un colore troppo bianco e aumenta più velocemente le sue proprietà fermentative.

Quando metteremo il sale ad inizio impasto e quando verso la fine ?

Il sale negli impasti fatti con farine deboli va aggiunto ad inizio impastazione per aumentare la forza e la tenacità della maglia glutinica mentre usando farine forti il sale va aggiunto ai 3/4 o ai 2/3 dall’inizio del processo.

In che percentuale si aggiunge il sale all’impasto per pizza?

La percentuale di sale da aggiungere è in rapporto della farina che si usa perché una farina più raffinata (abburattamento) tipo la “00” possiede meno sali minerali di una meno raffinata tipo “integrale”. Comunque le dosi ottimali sono da 40-60 grammi a litro d’acqua oppure in rapporto alla quantità di farina del 2-3 %.

Non hai trovato la risposta alla tua domanda? Non ti preoccupare puoi sempre porre la tua domanda nel nostro forum oppure inviarci una email compilando il form qui sotto.

Pizza S.r.l. – Corso Cefalonia, 22 – 63900 Fermo (FM)
P.I. 01431900446 – tel. e fax +39 0734 671039

Copyright © 2021 Pizza.it All rights reserved.