13° Campionato Mondiale della Pizza – Fiuggi 2004

A Fiuggi Terme il Campione italiano di pizza in Pala è Giggione mentre è giapponese la squadra campione mondiale di pizza acrobatica

A Fiuggi Terme il Campione italiano di pizza in pala è " Giggione "

E’ Giapponese la squadra campione mondiale 2004 di pizza acrobatica.

Ad un napoletano il titolo della categoria «pizza classica»

Aniello Falanga , (pizzeria «Real pizza» di Pompei) si aggiudica ( nella categoria «pizza classica») il titolo di «Campione mondiale della pizza», conclusosi oggi al Palasport di Salso.

Secondo classificato è il sardo Daniele Melis, terzo il cremasco Ignazio Di Marzo.


L’inviato di "La vita in diretta" in mezzo ai futuri pizzaioli a Fiuggi


La squadra acrobatica campione mondiale in una recente edizione del campionato di Salsomaggiore

A distanza di pochi giorni dalla conclusione del Campionato italiano di pizza, tenutosi a Fiuggi Terme ed organizzato dall’Api (foto a sx), dove sono stati premiati:

Pizza Classica
1° George Giove
2° Franco Russo
3° Francesco Normanno

Pizza in teglia
1° Cerbara Roberto (T)
2° Chiapparelli valerio
3° Cobucci Andrea

Pizza in Pala
1° Luigi Policami (alias Giggione) (lazio)
2° Voria Virgilio
3° De Felice Mario

Pizza Artistica
1° Salvatore Sariniti (Sicilia)

registriamo,in quel di Salsomaggiore, l’assegnazione del titolo di "Campioni del mondo di pizza acrobatica"….,udite udite,…. alla squadra giapponese.

E’ proprio così: l’altra sera, al Poggio Diana, è stato assegnato il primo titolo del Campionato mondiale della pizza, edizione 2004. A conquistare il prestigioso riconoscimento è stato proprio il team «Hickory», capitanato da Mineta Futoshi. I pizzaioli del Sol levante hanno fatto del disco di pasta un disco volante, lanciandolo in roteanti acrobazie, sconfiggendo il team acrobatico di Bocale di Calabria, campione del 2003, il team «acrobatic Salento», «Usa Pizza team» ed il team acrobatico «Liguria». Per i pizzaioli giapponesi è stata una grandissima soddisfazione, dopo dieci anni di partecipazione, avere raggiunto questo importante riconoscimento.

 

Si è infatti conclusa oggi, nel Palazzetto dello Sport di Salsomaggiore Terme, la XIII edizione del Campionato mondiale di pizza.
Alla manifestazione hanno gareggiato pizzaioli provenienti da tutte le parti d’Italia e da molti paesi esteri: America, Canada, Svizzera, Slovenia, Austria…
Erano in programma gare gastronomiche e di abilità, le prime dedicate alla bontà della pizza -gusto, cottura, preparazione, mentre le seconde sono all’insegna dell’abilità e della velocità dei partecipanti nella manipolazione della pasta.
I concorrenti si sono confrontanti in prove di abilità ed acrobatiche per aggiudicarsi il primo posto nei sei titoli in palio: pizza classica, pizza in teglia, presentazione, pizza più larga, gara di velocità e di stile libero acrobatico. In quest’ultima gara le pizze vengono preparate con movimenti acrobatici a ritmo di musica.

Il 29 marzo sono iniziate le prime gare dedicate alle prove di gastronomia per le pizze classiche, ossia le tradizionali tonde ed in teglia; nonché per la miglior presentazione, una vera e propria kermesse gastronomica che è proseguita anche oggi.
A sfilare l’altro ieri davanti a tre apposite giurie, (cottura, gusto e presentazione) un centinaio di pizze. Fra i primissimi concorrenti un veterano, Lucido D’Alessandro di Parma, che ha presentato la sua «Authority Val Parma», un vero e proprio omaggio all’importante riconoscimento sulla sicurezza alimentare ottenuto nei mesi scorsi dalla città ducale.
Altro habitué parmense Salvatore Salviani da Langhirano che ha presentato «La felinese», un omaggio anch’essa al salame più famoso nel mondo.
Per tutto il giorno sotto i palati e gli occhi delle giuria sono passate a turno, presentate, dall’immancabile regista Francesco «Ciccio» Raguso, decine e decine di pizze da quella con «Tartufo e gnocchi» di Tamura Erka dal Giappone, alla pizza «Pyrenenne» di Jean Jacques Despauy della Francia, alla «Godzilla» di Brynee Humphreys dall’America con pomodori secchi, pollo, feta e parmigiano. Molto suggestive e impegnative le coreografiche presentazioni che hanno accompagnato alcune pizze, da due giganteschi Bronzi di Riace ad una bicicletta, ad un castello, tutti realizzati in pasta da pane.
Oltre alla categoria "pizza classica", stati assegnati anche gli altri premi: primo per la miglior «pizza in teglia» è giunto Marco Amoriello della pizzeria «Al Guappo» di Moiano (Bn). Nella categoria «presentazione» si è invece imposto Salvatore Saraniti Lana di Caltagirone (Ct).
Nella giornata di oggi si sono svolte le gare riservate ai pizzaioli acrobati
Nella categoria «larghezza» si è imposto lo statunitense Michael Sheperd dell’Ohio e nella «velocità» Leone Coppola ( foto in alto a dx.) della pizzeria La Caretera di Gavirate (VA). In queste due ultime categorie (larghezza e velocità) da segnalare l’ottimo terzo piazzamento del pizzaiolo «nostrano» Salvatore Salviani di Langhirano. Nella categoria «stile libero», infine, si è imposto Vincenzo Tesauro.Per la sezione dedicata alle pizze più larghe hanno gareggiato 54 concorrenti ed in media le misure sono state «70-80-90»: i dischi volanti hanno raggiunto dimensioni molto vicine al metro di diametro e naturalmente, come recita il regolamento, senza neanche un «forellino» nella pasta. Le prove sono state seguite, con metro alla mano ed occhi ben aperti, da un pool di giudici esperti.

Altrettanto impegnativa la prova di velocità in cui ciascun concorrente ha dovuto nel più breve tempo possibile (il tempo massimo era 5 minuti), stendere cinque impasti dal diametro di 30 centimetri. Prove molte coreografiche che hanno scatenato un tifo da stadio: i pizzaioli si sono anche travestiti per poter esprimere al meglio la propria arte acrobatica, improvvisandosi ballerini e facendo volteggiare il disco di pasta, senza romperlo.

Per il terzo anno consecutivo il campionato ha riservato un concorso per la pizza senza glutine, ossia realizzata con farina priva di questo elemento: ai pizzaioli è stato assegnato un forno ed una zona di preparazione riservata. I lavori sono stati supervisionati da una responsabile dell’A.I.C., l’Associazione nazionale celiaci; il regolamento è lo stesso che si applica per le altre pizze del Campionato e la preparazione viene giudicata per qualità, cottura e gusto.
Il gran gala di chiusura ha visto invece la partecipazione di Miss Italia 2003 Francesca Chillemi, madrina dei vincitori di questa edizione 2004.

Edizioni recenti
2001 – 2002 – 2003

Esibizione Pizzaioli acrobatici (Video 1° P)
Esibizione Pizzaioli acrobatici (Video 2° P)
Pizza di 3 mt per Michele Cucuzza (Video 1°P )

8° Campionato Mondiale di pizza
9° Campionato Mondiale di pizza
10° Campionato Mondiale di pizza
11° Campionato Mondiale di pizza
12° Campionato Mondiale di pizza
 

Altri articoli

La tappa napoletana del Coca Cola PizzaVillage@Home.

La seconda tappa del Coca Cola PizzaVillage@Home si è svolta a Napoli e, come  prevedibile, ha riscosso un notevole successo, certificato dal pubblico accorso...

Continua

Offerte di lavoro: su Pizza.it le ultime per pizzaioli, cuochi e camerieri

Ci siamo; pizzerie ristoranti e chalet stanno scaldando i motori in vista della stagione estiva e come da prassi fioccano su Pizza.it le offerte di lavoro pe...

Continua

Il contest “Pizza talent show” in onda su Alma Tv dal 10 maggio

Ai nastri di partenza il contest Pizza Talent Show, la gara, che sarà trasmessa su Alma Tv, incoronerà la pizzeria dell’anno. Con un format da 15 puntat...

Continua

MAM 490, il primo forno rotante elettrico

MAM 490 ELETTRICO è il primo Forno elettrico Rotante con resistenze a margherita, a bocca aperta, costruito secondo le nuove tecnologie per una cottura perfett...

Continua

Pizza Hut non è fallita e non chiude le pizzerie. Ricorso al Chapter 11

Il coronavirus ha mietuto una vittima tra le eccellente delle catene di pizzerie in franchising, è infatti notizia di oggi che nel Texas Pizza Hut ha fatto ric...

Continua
Leggi tutti le notizie

Ultimi annunci

Vuoi aprire una pizzeria?

Se coltivate il sogno di aprire un vostro locale, Pizza.it è pronta ad assisterVi con tutta la sua esperienza mettendo a Vostra disposizione professionisti ed esperti del settore.
Il servizio è gratuito e comincia con l’invio di un semplice form nel quale avete l’occasione di spiegare vincoli ed obiettivi del vostro progetto.

I post dal forum

Pizza S.r.l. – Corso Cefalonia, 22 – 63900 Fermo (FM)
P.I. 01431900446 – tel. e fax +39 0734 671039

Copyright © 2021 Pizza.it All rights reserved.