Desiderio sessuale da risvegliare?

Ecco alcuni alimenti afrodisiaci

Come mantenere un forte appetito sessuale senza ricorrere ai medicinali?
E' risaputo che una buona attività sessuale è un vero toccasana per la salute, ma sapevate che chi fa sesso tre volte alla settimana guadagna in media 10 anni di vita in più?

Una buona attività sessuale tiene al riparo da malattie come tumori, diabete e ipertensione. Inoltre la sua azione benefica contribuisce a far passare il mal di testa e a neutralizzare l’ansia: la sua efficacia è dieci volte superiore al valium.

Ma il menù del sesso felice esiste veramente?
E' possibile usare il cibo come Viagra naturale?

“L’arte di scegliere gli ingredienti, cucinarli con cura e mangiarli insieme al partner è già portatrice di un’inaspettata carica erotica – spiega Noel Biderman.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Food Research, ha certificato che per stimolare l'appetito sessuale occorre far uso di cibi altamente afrodisiaci.

Sono molti gli scienziati, e ricercatori, concordi nell'affermare che alcuni alimenti fungono da potente stimolo sessuale, scopriamo quali sono:

Asparagi
Gli asparagi sono ricchi di potassio, fibre, vitamina B6,vitamina A e C, acido folico e tiamina o vitamina B1. Le quantità di vitamina E che contengono, inoltre, stimolano gli ormoni maschili, favorendo una vita sessuale sana e una maggiore virilità. 

Banana
Oltre ad essere ricca di vitamina B, potassio, magnesio e numerosi minerali che danno energia, la banana contiene anche un enzima appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae deputato adaumentare la libido maschile e a combattere l’impotenza. Le banane sono un cibo ideale per la formazione del testosterone.

Fichi
I fichi sono considerati da sempre dei forti afrodisiaci e uno stimolante sessuale: in ordine d’importanza sono il quarto frutto tra gli alimenti afrodisiaci.

 

 

Ravanello
Le piramidi celano numerosi misteri ed enigmi, ma gli egizi non sono riusciti a tenere per sé “il segreto del ravanello”. Forse per il sapore lievemente piccante che stimola il palato, i faraoni lo usavano come tonico afrodisiaco e lo somministravano anche alle loro concubine.

 

 

Tartufo
Sarà l’aroma pungente, o il prezzo esorbitante, sta di fatto che il tartufo sprigiona sempre un enorme fascino. La scoperta delle sue doti afrodisiache va da da Plinio a Pietro Aretino, le tracce del tartufo come eccitante sono moltissime, tanto da comparire anche nella bibbia del tombeur de femme, le Memorie di Casanova.

 

Cioccolato

Il cioccolato dà maggiori risultati se extra fondente e con fave di cacao.
Esso contiene una serie di composti come l’anandamideed è anche ricco difeniletilamina (PEA), un ormone della classe delle anfetamine che rilascia dopamina nei centri del piacere del cervello e stimola sentimenti di eccitazione, attrazione ed euforia. Contiene, inoltre, triptofano, un amminoacido chiave nell’aumento del livello di serotonina dell’organismo. E come sappiamo bene, la serotonina è il principale neurotrasmettitore per la produzione di piacere e relax.

 

Vaniglia
La vaniglia agisce come un sostituto feromone e comunica emozioni attraverso il profumo.
Le proprietà afrodisiache della vaniglia sono dovute, inoltre, al suo legame nella nostra memoria olfattiva con le emozioni sensuali procurate dai dolci: rassicura e abbatte le inibizioni. 

Ostriche
Le ostriche contengono un’alta percentuale di zinco che aumenta la funzionalità degli ormoni e del testosterone. Favoriscono performance sessuali più gratificanti ma anche di una migliore fertilità sia per l’uomo che per la donna. 

 

Champagne
Il prezzo elevato lo rende una bevanda da serata speciale. La sua azione afrodisiaca è principalmente legata alla componente alcolica: abbassa le inibizioni.

 

Caviale

Spesso la sua fama è legata al simbolismo: fatto da migliaia di uova, è sinonimo di fecondità.

A livello fisiologico, ha un alto contenuto di zinco che stimola il testosterone.