Take Away Art Italy, e i pizzaioli diventano galleristi

Ogni pizzeria può diventare una galleria o un museo

Nasce nel ristorante temporaneo Solatium di Italian Makers Village, il villaggio 'fuori Expo' di Confartigianato, in via Tortona, la "take away art", progetto ideato dall'associazione culturale Ponte degli Artisti "con lo scopo di diffondere cultura e impreziosire artisticamente i locali della città". L'arte d'asporto prevede che il cliente di un ristorante, bar o pizzeria possa anche acquistare e portare a casa le opere esposte in un apposito "cartone da pizza". Le 400 opere - pezzi unici - dei 100 artisti che hanno aderito al lancio del progetto hanno un formato standard di 30x30 cm e sono realizzate con svariate tecniche pittoriche e grafiche su basi di tela o legno. I quadri d'asporto saranno esposti da domani a domenica 4 ottobre all'interno dell'Italian Makers Village in via Tortona 32.

A partire da lunedì 5 ottobre, le opere saranno reperibili in tutti i locali aderenti al network Take Away Art Italy. "Dopo un test in alcuni locali della zona Navigli - spiega Savi Arbola, presidente Ponte degli Artisti - abbiamo deciso di lanciare l'iniziativa su scala cittadina, con la certezza che le adesioni cresceranno al punto da poter presto ampliare il progetto coinvolgendo altre città, italiane e non. 

L'appello a partecipare è rivolto a tutti i ristoratori che riconoscono il valore dell'arte come parte integrante di un'esperienza culinaria, dal più semplice dei panini alle degustazioni più sofisticate. L'arte è per tutti e fruibile da tutti, esattamente come il cibo, e ogni locale può diventare una galleria o un museo. Le opere vengono dotate di tutte le documentazioni necessarie ai fini del trasporto internazionale, per cui sono rivolte anche ai turisti che vengono da lontano."

Fonte: Omnimilano.it