Expo 2015, Milano preferita a Smirne per la fiera universale

Napolitano: motivo d'orgoglio: premiata l'eccellenza del sistema italiano. Previsti 7000 eventi per un budget totale di 4,12 miliardi di euro. Pizza.it School ci sarà.

Milano ha ottenuto la designazione a ospitare l’edizione 2015 dell’Expo mondiale con 86 voti, contro i 65 andati a Smirne.
Sarà il capoluogo lombardo ad ospitare l’Esposizione Universale del 2015.
Lo ha stabilito la votazione tenutasi ieri al Palazzo dei Congressi di Parigi, al termine della quale l’Italia ha sconfitto la candidatura turca d’Izmir (Smirne) con 86 voti contro 65.
Milano, che ha costruito il suo progetto sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, si è impegnata a ospitare 7.000 eventi in sei mesi di esposizione, che si svolgerà nei pressi dell’area fieristica di Rho, a Nord-Ovest della città, su una superficie di 200 ettari. Il budget dell’evento è di 4,12 miliardi di euro (3,228 miliardi per infrastrutture, 892 milioni per l’organizzazione).
Possiamo sin da oggi affermare che Pizza.it School sarà presente all’evento per promuovere al meglio la specialità italiana più famosa al mondo: la pizza

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha accolto con soddisfazione la notizia della designazione di Milano. “Il brillante risultato odierno – si legge in una nota del Quirinale – premia lo sforzo comune e la vincente strategia di cooperazione fra tutte le Istituzioni interessate, confermando come l’eccellenza del sistema Italia sia pienamente riconosciuta ed apprezzata a livello internazionale”. “L’Esposizione Universale di Milano del 2015 e’ per l’Italia intera motivo di orgoglio. Tale prestigioso appuntamento impegnera’ ancor di piu’ il nostro Paese nella ricerca di soluzioni innovative e condivise per migliorare la qualita’ della vita dei cittadini e fare fronte alle grandi sfide che attendono il pianeta.
Gli fa eco Prodi che afferma:”Dedico questa vittoria all’Italia perché se lo merita: l’ingrediente segreto è stata l’unità”.
Da parte sua il leader del PDL Berlusconi ribatte ” “questo successo certo non è per merito di Prodi”.

Il voto per l’assegnazione dell’Esposizione universale del 2015 ha subito ritardi per motivi tecnici, tanto che inizialmente sembrava che la votazione fosse stata annullata.
Numerosi delegati hanno avuto difficoltà con la pulsantiera. Alla seconda votazione hanno risposto all’appello 151 delegati. Nel caos seguito alla prima votazione i giornalisti turchi hanno esultato in seguito alla notizia non
confermata della vittoria di Smirne.

Le origini dell’Expo
L’Expo, o Esposizione mondiale, è il nome generico che indica diverse grandi esposizioni tenutesi fin dalla metàdel XIX secolo. L’organismo internazionale che regola la frequenza, la qualità e lo svolgimento delle esposizioni è il Bureau International des Expositions (tipicamente abbreviato in Bie) nato da una convenzione internazionale siglata a Parigi nel 1928. Attualmente aderiscono al Bie 98 Stati.

Le esposizioni gestite dal Bie sono esposizioni internazionali di natura non commerciale con durata superiore alle tre settimane organizzate ufficialmente da una nazione e che prevedono la partecipazione delle altre nazioni invitate tramite canali diplomatici dalla nazione ospitante.

La prima Esposizione Universale è generalmente considerata quella tenutasi a Londra nel 1851. Il successo di questo evento ha spinto altre nazioni ad organizzare iniziative similari, come l’Exposition Universelle di Parigi del 1889 ricordata per la creazione della Torre Eiffel. Fin dall’inizio il Bie ha identificato due differenti categorie di esposizioni: le esposizioni universali e le esposizioni specializzate.

Lascia un commento

Nessun commento presente

Altri articoli

World pizza day, la giornata mondiale della pizza.

Il 17 gennaio è la Giornata Mondiale della Pizza, l’italianissima specialità culinaria oggi ancora più rinomata grazie all’arte dei...

Continua

Pizza, un business miliardario

Sono questi, secondo un indagine condotta dalla Doxa, i numeri da capogiro prodotti dal piatto italiano più famoso al mondo: la pizza In Italia ci sono 42...

Continua

Addio a Gaetano Fazio, con lui abbiamo scoperto il nome della pizza

Un profilo di costruzioni, colline e grotte dove la storia si è introdotta lasciando tracce di antichi anfiteatri e stabilimenti termali. E’il golfo di...

Continua
Leggi tutti le notizie

Ultimi annunci

Offro Lavoro
Cercasi 1° Pizzaiolo e 2° Pizzaiolo Per nota pizzeria napoletana in Belgio (Bruxelles) Giorni di lavoro da Martedì a Domenica Martedì dalle 1700 alle 2300 Mercoledì dalle 1700 alle 2300 Da giovedì alla domenica Dalle 1030 alle 1430 Dalle 1730 alle 2300. Tel. +32497664334
27/02/2024
Cerco Lavoro
Pizzaiolo esperto di 44 anni, disponibile da subito preferbilmente in Italia. 3477449670, Leonardo.
24/02/2024

Vuoi aprire una pizzeria?

Se coltivate il sogno di aprire un vostro locale, Pizza.it è pronta ad assisterVi con tutta la sua esperienza mettendo a Vostra disposizione professionisti ed esperti del settore.
Il servizio è gratuito e comincia con l’invio di un semplice form nel quale avete l’occasione di spiegare vincoli ed obiettivi del vostro progetto.

Translate »