L’accordo firmato da pizza e coca-cola

Due ingredienti internazionali segnano l'era della globalizzazione

E’ la parola, dopo l’espressione “okay”, più conosciuta del mondo e designa la bibita più venduta in assoluto (232 paesi) con il marchio più conosciuto e probabilmente l’unico ad essere stato riprodotto sul fianco di una montagna – accadde in Cile nel 1986. Sembra una leggenda hollywoodiana ed in qualche modo la coca-cola lo è. Il misterioso fluido scuro noto anche come Coke, “acqua nera” o “oro nero” e presente in pressoché tutti i fast-food e pizzerie, in bottiglia, lattina, alla spina, original o light, vanta una ricetta blindatissima e una ricercatezza nell’immagine pari solo al più sofisticato prodotto mediatico della nostra epoca. Un fenomeno di massa, capace di unire i giovani di tutte le nazioni – come sottolineava una campagna pubblicitaria degli anni Novanta – e di accompagnarsi ad un altro fenomeno culinario internazionale, la pizza. Con questa raggiunge il connubio perfetto, il pasto ideale, comodo, veloce e sempre diverso. Soprattutto completo, considerati gli apporti nutritivi della pizza e quelli calorici della bevanda (32 cal ogni 10 cl). Pizza e coca-cola divengono quasi un’unica espressione – si trovano persino siti e blog che si chiamano così in onore delle due bontà. Indiscussa per genuinità la prima, molto meno la seconda, la quale è stata al centro di accessi movimenti contro lo sfruttamento delle zone adibite alla raccolta ed estrazione della cola. Accusata di nuocere alla salute, è considerata un ottimo digestivo. Amata e odiata alla stesso tempo, come una vecchia diva sul “viale del tramonto”. Quando sembrava superata da beveroni sterminatori di grassi, eccola riapparire sulle scene in una griffatissima confezione leopardata firmata Roberto Cavalli; resta immancabile negli happy hours e in alcuni long drinks (uno per tutti il CubaLibre). Insomma come dire che gusto e globalizzazione vanno di pari passo con pizza e coca-cola, perchè più di qualsiasi summit tra Italia e USA sono loro ad aver raggiunto una vera intesa internazionale.

[i.m.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy come da pagina interna del sito.

Nessun commento presente

Altri articoli

8 milioni di pizze al giorno. Cresce il consumo in casa

Otto milioni di pizza al giorno al giorno e altri numeri da capogiro. Se è vero, come afferma uno studio della CNA, che il consumo medio procapite è quasi...

Continua

Briatore e la pizza. Tensione con i pizzaioli dopo l’ultima polemica sul prezzo di vendita

“La pizza a 4 euro? Si vede che San Gennaro li aiuta a pagare i fitti, i contributi.” Dopo le polemiche innescate da Briatore arriva la risposta...

Continua

TUTTOPIZZA-A NAPOLI LA FIERA DEDICATA ALLA PIZZA

LA FIERA DOVE LA PIZZA E’ PROTAGONISTA. L’EVENTO SI SVOLGERA’ ALLA MOSTRA D’OLTREMARE DI NAPOLI DAL 23 AL 25 MAGGIO. PIZZA.IT E’...

Continua
Leggi tutti le notizie

Ultimi annunci

Offro Lavoro
Ristorante in germania cerca un pizzaiolo esperto in pizza napoletana con forno a legna.Si offre vitto e alloggio. Whatsapp 00 49 151 71194736
07/12/2022
Offro Lavoro
Salve, per la pizzeria italiana situata a Quebec, una delle città più belle del Canada, cerca dei giovani pizzaioli talentuosi con esperienza. Per candidature con CV e qualsiasi altre informazioni contattare al seguente indirizzo e-mail: pizzacanadian22@gmail.com Distinti saluti
05/12/2022
Cerco Lavoro
Buongiorno mi chiamo Francesco sono un pizzaiolo interessato a lavorare in Austria ho già avuto esperienze in merito il mio numero è il seguente+393716163759
05/12/2022

Vuoi aprire una pizzeria?

Se coltivate il sogno di aprire un vostro locale, Pizza.it è pronta ad assisterVi con tutta la sua esperienza mettendo a Vostra disposizione professionisti ed esperti del settore.
Il servizio è gratuito e comincia con l’invio di un semplice form nel quale avete l’occasione di spiegare vincoli ed obiettivi del vostro progetto.