Montecarlo: il PizzaTime!

Alla finale del PizzaTime di Montecarlo si è imposto Massimo Bosco della pizzeria New Train di Tempio Pausania

Recentemente la pizza è stata coinvolta un’emozionante gara, nello spazio del concorso “PizzaTime”, che ha visto centinaia di pizzaioli di tutta Italia mettere in gioco estro, gusto e fantasia.

Per celebrare il più classico e imitato piatto italiano grande importanza è stata data non solo alla valorizzazione della creatività in cucina, ma anche alla qualità dei prodotti che, per avere un sapore autentico, devono essere sempre rigorosamente freschi.

La finale di Montecarlo, svoltasi il 28 novembre, cui hanno partecipato 36 pizzaioli italiani, dopo aver sconfitto oltre 180 concorrenti professionisti, è stata anche l’occasione per valorizzare il lavoro dei pizzaioli stessi, le nuove tendenze alimentari, oltre all’opportunità di mostrare come sia possibile abbinare capacità tecniche e fantasia.
Tra i partecipanti si è imposto Massimo Bosco, della pizzeria New Train di Tempio Pausania (SS), presentando una pizza con base di pecorino al peperoncino e gamberi freschi, ingredienti rigorosamente di provenienza regionale .
La ricetta della Pizza Canayli, così chiamata perché accompagnata dal vino Canayli, un vermentino di Gallura d.o.c.g., comprende: mozzarella di bufala campana d.o.p., pomodoro della varietà camone di S.Margherita di Pula (varietà introdotta per la prima volta nel sud della Sardegna a metà degli anni Ottanta e derivante da diversi incroci genetici naturali), pecorino sardo fresco al peperoncino, zucchine trifolate alla cipolla, gamberi freschi alla vernaccia d.o.c. di Oristano, ricotta affumicata, salsa di gamberi, pecorino erborinato (un pecorino di piccole dimensioni dalla crosta umida e dalla pasta friabile, con venature di colore verde-blu, tipico dell’erborinatura, dal gusto deciso e piccante).
Il nostro Massimo Bosco, vincitore della finale del trofeo PizzaTime, è riuscito a sbaragliare la massiccia concorrenza, formata da professionisti del settore, portando in tavola i prodotti tipici della sua terra, la Sardegna ed il fatto di riunire le specialità della Gallura in un’ottima pizza gli è valso il più alto riconoscimento.

Quello di Massimo Bosco, cui vanno i complimenti di Pizza.it, è senza dubbio un esempio da seguire, se, nel momento in cui si impone la necessità di un rinnovamento, la soluzione migliore si rivela utilizzare prodotti regionali certificati e garantiti per genuinità e tradizione.

Articolo di Stella Alfieri

Due immagini di Massimo Bosco, vincitore del PizzaTime di Montecarlo

Lascia un commento

Nessun commento presente

Altri articoli

World pizza day, la giornata mondiale della pizza.

Il 17 gennaio è la Giornata Mondiale della Pizza, l’italianissima specialità culinaria oggi ancora più rinomata grazie all’arte dei...

Continua

Pizza, un business miliardario

Sono questi, secondo un indagine condotta dalla Doxa, i numeri da capogiro prodotti dal piatto italiano più famoso al mondo: la pizza In Italia ci sono 42...

Continua

Addio a Gaetano Fazio, con lui abbiamo scoperto il nome della pizza

Un profilo di costruzioni, colline e grotte dove la storia si è introdotta lasciando tracce di antichi anfiteatri e stabilimenti termali. E’il golfo di...

Continua
Leggi tutti le notizie

Ultimi annunci

Cerco Lavoro
Pizzaiolo con esperienza ventennale serio professionista. 329.4753949
25/02/2024
Cerco Lavoro
Pizzaiolo esperto di 44 anni, disponibile da subito preferbilmente in Italia. 3477449670, Leonardo.
24/02/2024
Cerco Lavoro
Buongiorno Pizzaiolo italiano in belgio, con esperienza, valuta proposte per prox stagione estiva sul mare Serieta’ reciproca Grazie. +39 370 3632575
24/02/2024

Vuoi aprire una pizzeria?

Se coltivate il sogno di aprire un vostro locale, Pizza.it è pronta ad assisterVi con tutta la sua esperienza mettendo a Vostra disposizione professionisti ed esperti del settore.
Il servizio è gratuito e comincia con l’invio di un semplice form nel quale avete l’occasione di spiegare vincoli ed obiettivi del vostro progetto.

Translate »