A Napoli per gustare un mito

Cari amici, amanti, fanatici, affamati o divoratori della pizza bentornati, oggi voglio raccontarvi la pizza per eccellenza, quella che tutto il mondo ci invidia, quella maggiormente imitata non solo all’estero ma anche in Italia: la pizza napoletana! E con pizza napoletana intendo quella doc, quella vera, quella che trovate solo a Napoli e provincia, non quella delle pizzerie fuori dalla Campania dove c’è scritto “vera pizza napoletana” e poi in realtà un giorno capita che a Napoli ci siete per davvero, mangiate la pizza, e capite che non ha nulla a che fare con quella che avete mangiato nelle varie “pizzerie veramente napoletane” sparse per l’Italia.

La pizza napoletana risale alla metà del Settecento quando Vincenzo Corrado, in un suo trattato sulle abitudini alimentari della città di Napoli parlò di pizza e pasta condite col pomodoro, le prime pizzerie della città sorsero nel XIX secolo e fino al XX secolo rimasero circoscritte solo al territorio di Napoli.

Dal ‘900 poi le pizzerie chiamate “napoletane” si sono diffuse in tutto il mondo, anche se spesso purtroppo niente hanno a che fare con la vera pizza di Napoli.

Ciò che in realtà contraddistingue la pizza napoletana è la pasta che viene utilizzata, una pasta morbida che viene prodotta con un impasto per pane steso a forma di cerchio con i bordi molto alti ed il centro invece più sottile.

La pizza poi viene condita in una delle due principali varianti, Marinara e Margherita, e poi passata in forno a 45 gradi per 90 secondi ma non ci resta a lungo perché deve sempre restare umida e soffice.

In particolare la Pizza Marinara è fatta con pomodoro, aglio ed origano, e la Pizza Margherita invece è condita con pomodoro, mozzarella, mozzarella di bufala, basilico e olio.

Secondo gli esperti solo queste due varietà sono la vera pizza tradizionale napoletana, ma per chi vuole pizze meno semplici e con più ingredienti allora ci sono anche la Pizza Capricciosa, con pomodoro, mozzarella, grana, basilico, funghi, carciofini, prosciutto cotto, olive ed olio, la Pizza Romana, con pomodoro, mozzarella, acciughe, origano, capperi ed olio, la Pizza ai Quattro Formaggi, con mozzarella, basilico ed altre varietà di formaggio, la Pizza Quattro Stagioni, con funghi, carciofini, prosciutto cotto e salsiccia divisi nei quattro quadranti della pizza, la Pizza Mimosa, con panna, mozzarella, prosciutto e mais, e la Pizza Chef, con panna, mozzarella, prosciutto e funghi.

Questa e solo questa è la vera pizza napoletana, che dal 4 febbraio 2010 è stata ufficialmente riconosciuta specialità tradizionale garantita dalla Comunità Europea, quindi diffidate dalle imitazioni!

Ogni anno poi, a metà Settembre nella splendida città di Napoli si tiene il Pizzafest nell’area della Mostra d’Oltremare, una delle principali sedi fieristiche italiane, dove potrete gustare tanti diversi tipi di pizza e attraverso il concorso Vota la pizza potrete votare la pizza migliore. Pensate che la prima edizione è stata vinta da una pizzeria giapponese!

E allora cosa aspettate? Partite per un bel weekend partenopeo, visitate la splendida Napoli dalla spettacolare Piazza Plebiscito fino a Castel dell’Ovo, dal Vesuvio fino alla costiera con le bellissime città di mare e le paradisiache isole, e poi non dimenticate di inoltrarvi da via Senzale, attraverso via dei Tribunali, fino a San Biagio dei Librai, perché proprio qui a Spaccanapoli nella zona più caratteristica di tutta la città, vi aspetta il triangolo della pizza dove, si concentrano le migliori pizzerie tradizionali napoletane!

Cercate le pizzerie storiche di Napoli come l’antica pizzeria Da Michele in via Cesare Sersale, che è famosa fin dal 1870 quando Michele Condurro diede il via a cinque generazioni di maestri pizzaioli, oppure l’antica pizzeria Brandi in Salita di S.Anna di Palazzo, che pensate cucina pizze speciali fin dal 1780, o ancora l’Antica Pizzeria Port’Alba in via Port’Alba, che risale al lontano 1738 ed è la più antica di tutta Napoli!

Buon appetito e per organizzare il vostro viaggio vi dò un paio di dritte:

Guida di viaggio a Napoli

Hotel a Napoli consigliati dagli utenti

(Foto:  Pizza napoletana, foto di Ozkin)

Da: http://pizza.viaggiatore.net/?p=7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy come da pagina interna del sito.

Nessun commento presente

Altri articoli

Briatore e la pizza. Tensione con i pizzaioli dopo l’ultima polemica sul prezzo di vendita

“La pizza a 4 euro? Si vede che San Gennaro li aiuta a pagare i fitti, i contributi.” Dopo le polemiche innescate da Briatore arriva la risposta...

Continua

TUTTOPIZZA-A NAPOLI LA FIERA DEDICATA ALLA PIZZA

LA FIERA DOVE LA PIZZA E’ PROTAGONISTA. L’EVENTO SI SVOLGERA’ ALLA MOSTRA D’OLTREMARE DI NAPOLI DAL 23 AL 25 MAGGIO. PIZZA.IT E’...

Continua

Pizza senza lievito: sperimentato il metodo all’Università Federico II di Napoli

L’uso della reologia per preparare l’impasto della pizza rinunciando al lievito. L’esperimento, il cui procedimento è stato pubblicato ieri...

Continua
Leggi tutti le notizie

Ultimi annunci

Offro Locali e licenze
Opportunità per apertura Pizzeria Ristorante in Bucarest Romania. Opzioni aperte per acquisto o società. Posizione eccellente sul più frequentato mercato in Bucarest. Attrezzature e posizione già tutto pronto a partire. Per contatti amaluigi@yahoo.it +393911030049
25/09/2022
Cerco Lavoro
cell 3332479956 pizzaiolo cerca lavoro in germania
25/09/2022
Offro Lavoro
Ristorante in germania cerca un pizzaiolo italiano esperto in pizza napoletana con forno a legna.si offre vitto e alloggio. Whatsapp 00 49 151 71194736
25/09/2022

Vuoi aprire una pizzeria?

Se coltivate il sogno di aprire un vostro locale, Pizza.it è pronta ad assisterVi con tutta la sua esperienza mettendo a Vostra disposizione professionisti ed esperti del settore.
Il servizio è gratuito e comincia con l’invio di un semplice form nel quale avete l’occasione di spiegare vincoli ed obiettivi del vostro progetto.